BestiarioPoetico

Il Pensiero riflesso nello specchio oscuro
Gli animali e le figure nell'immaginario - Gli eventi e la memoria
Letteratura - Poesia - Arte - Filosofia - Etica - Bioetica
Miti e Leggende



 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
Mi piace pensar che qualcuno -girando e dell'altro cercando- curioso, per caso si trovi davanti una pagina, l'apra, la legga e qualcosa d'intenso rimanga, come quando si coglie al tramonto il colore del sole che muore, mai uguale, sapendo che è solo di un attimo

Condividere | 
 

 2139 - il seguito ( e non finisce qui)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
wagena
Admin
avatar

Numero di messaggi : 393
Località : Zena dunde t'ae
Occupazione/Hobby : sbruggia e matasse
Umore : dipende da chi me gìa inturnu
Data d'iscrizione : 17.08.08

MessaggioTitolo: 2139 - il seguito ( e non finisce qui)   Mer Set 03, 2008 10:23 pm

☺...il seguito della pagina di ieri

C'è da dire che tutto era cambiato per gli umani, non solo la loro breve vita, ma anche il loro aspetto.
.
Essendo i Pirl e le Gnock asessuati, non avevano più bisogno delle mani per certi lavoretti solitari, e nemmeno le mani servivano per lavorare, dacchè ogni operazione si eseguiva col pensiero, comandando i Robots.
.
Ma il pensiero non era libero, era condizionato come l'aria di una volta, dall'imprinting che veniva dato al momento della nascita, e noi sappiamo come avveniva, in laboratorio.
.
Ma torniamo all'aspetto fisico...sappiamo che solo un neo differenziava i maschi e le femmine, che non avevano più le mani, ma solo due braccia cortissime che arrivavano a metà torace e che servivano per esprimere gli stati d'animo, quei pochi che erano rimasti. Braccio su, similgioia, braccio giù similtristezza , alzata braccio destro...svolta a destra, alzata braccio sinistro.... svolta a sinistra .
.
Bisognava sempre avvertire quando si cambiava direzione, perchè le Regole imponevano che si andasse sempre dritti. Peccato che il gesto dell'ombrello fosse oramai impossibile, gli arti non lo consentivano
.
Le gambe però erano rimaste come quelle di una volta, solo un po' più corte, perchè nessuno oramai aveva più bisogno di correre.
.
I piedi erano invece più grandi , sprorzionati, un cinquantadue abbondante. Perchè piedi così grandi? Per vendere più callifughi? Boh non so, lo chiederò al Programmatore di Geni, il nemesiano Fasotutomi.
Un dato rilevante è che le Gnock e i Pirl avevano un viso privo di labbra. Quindi non potevano parlare. Fasotutomi aveva pensato bene di inibire questa fondamentale funzione, aveva visionato gli archivi della Terra ed era giunto alla conclusione che la parola era un'arma micidiale. Quindi aveva modificato il DNA affinchè nascessero individui senza labbra.
Madaiiiiii!!!i Senza labbra, senza gnock , senza pirl, senza mani, ma che razza di vita era, quella dei Cyberabitanti della Terra??
Non c'era più l'odio, nè l'invidia, ma l'amore? L'amore dov'era finito? Esisteva ancora?
Lo vedremo più avanti, quando scopriremo tanti altri aspetti...tra i quali chi sono i Nemesiani, da dove vengono, quali sono i loro scopi
.
.......... continua☺ No
Tornare in alto Andare in basso
http://oceanisocchiusi.spaces.live.com/
 
2139 - il seguito ( e non finisce qui)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Immagini da Berlino
» Il mio Mississipi
» La figlia di Elisa - prima puntata
» Caldo criminale, con Garko e la Ferilli
» Indovinello

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
BestiarioPoetico :: LO SPECCHIO CHIAROSCURO :: RACCONTI E PAGINE DI DIARIO-
Andare verso: