BestiarioPoetico

Il Pensiero riflesso nello specchio oscuro
Gli animali e le figure nell'immaginario - Gli eventi e la memoria
Letteratura - Poesia - Arte - Filosofia - Etica - Bioetica
Miti e Leggende



 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
Mi piace pensar che qualcuno -girando e dell'altro cercando- curioso, per caso si trovi davanti una pagina, l'apra, la legga e qualcosa d'intenso rimanga, come quando si coglie al tramonto il colore del sole che muore, mai uguale, sapendo che č solo di un attimo

Condividere | 
 

 2139: ecce Homo Cyberneticus - Un racconto di Fantascemenza- prima parte-

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
wagena
Admin
avatar

Numero di messaggi : 393
Localitā : Zena dunde t'ae
Occupazione/Hobby : sbruggia e matasse
Umore : dipende da chi me gėa inturnu
Data d'iscrizione : 17.08.08

MessaggioTitolo: 2139: ecce Homo Cyberneticus - Un racconto di Fantascemenza- prima parte-   Mer Set 03, 2008 10:20 pm

Nel 2169 la Terra altro non era che una delle tante Colonie del Pianeta Nemesis.
.
Vista dall'alto, assomigliava ad un grande giardino ricco di foreste, fiumi e mari. Le stagioni si erano ri-equilibrate, i ghiacciai stavano riformandosi, la flora e la fauna erano liberi di moltiplicarsi seguendo i dettami della Natura.
.
Solo per gli esseri umani tutto era cambiato.
.
Nel 2089, quando la fame e la povertā erano state totalmente debellate. Da allora non esistevano pių popoli in condizioni precarie. Non esistevano proprio, nel senso che si era proceduto alla loro totale eliminazione.
.
Ufficialmente si era data la colpa a un morbo sconosciuto, fuoriuscito accidentalmente dalla mummia di Bin Laden, conservata insieme a quelle di altri rompicoglioni del primo secolo nell'Isola dei Fumosi , ancora esistente e completamente bruciata, ma in realtā ad aver causato la morte di qualche miliardo di persone era stato il bacterio M.o.c.i.p.e.n.s.o.i.o. inoculato nelle derrate alimentari dalla Drastic GlobalAdministration, che aveva sostituito la Croce Rossa, sciolta nel 2088 perchč era rossa, sciolta nel senso che , anche a loro, era stato inoculato un altro bacterio, il DiarreaMortalis, e tutti i membri si erano praticamente sciolti in un mare di merda.
.
Da quando i Nemesiani erano intervenuti e avevano preso in mano la situazione, tutti gli abitanti del pianeta avevano un'etā media di 25 anni, parlavano una sola lingua , il Cazzese , che foneticamente assomigliava un po' al calabrese e all'abruzzese, e gli uomini e le donne erano asessuati, si differenziavano solo per un piccolo particolare: le donne nascevano con un neo sulla fronte, i maschi con un neo nel buco del culo.
.
Perchč mai per le donne sulla fronte e per gli uomini proprio lā, come si suol dire, in quel posto ? Boh, non so , forse per riconoscere , per difetto, anche quelli che avevano la faccia come il culo.
.
Nascevano per modo di dire, nel senso che venivano prodotti in serie, a seconda della necessitā , nei laboratori della CyberFuttiritation.
.
Geneticamente modificati, erano immuni da qualsiasi malattia, ma avevano nel DNA una scadenza, 33 anni, al compimento dei quali morivano in trenta secondi di embolia cerebrale e si decomponevano in 24 ore emanando un profumo di violetta, prima di trasformarsi in polvere, che veniva impiegata per concimare i raccolti.
.
Con questo sistema, i Nemesiani avevano totalmente eliminati i problemi delle pensioni , della disoccupazione e della sanitā, che nessuno era mai riuscito a risolvere.
.
Le donne si chiamavano Gnock e gli uomini Pirl, questi erano i suffissi fissi, poi seguivano altre gutturali sillabe, come una volta erano i Cognomi e i Nomi.
Nelle fabbriche, rigorosamente sotterranee, ormai da molti anni lavoravano i Robot, degli umanoidi costruiti a immagine e somiglianza di uomini e donne, i quali avevano come unico impegno giornaliero quello della loro manutenzione.
.
Anche in agricoltura lavoravano solo i Robot, e le Gnock e i Pirl dovevano solo pensare alla loro programmazione e controllare la produzione.
Non esisteva nemmeno pių la parola lavoro, nč esistevano retribuzioni, nč sindacati. Tutto era sostituito dalla parola Impegno.
.
Non c'erano pių ladri, nč truffatori, nč classe politica, quindi non c'era pių nemmeno bisogno di magistrati, giudici, avvocati, e tribunali.
.
La vita era cosė breve che non si faceva in tempo nč a invidiare, nč a odiare.
.
C'era solo l'Impegno
.
Non esisteva pių nessuna costruzione fuori terra, nč case, nč palazzi, nč grattacieli , monumenti, o chiese, non pių biblioteche , libri, nč musei, templi , ospedali, scuole e universitā.
Non servivano pių.
.
Tutto si imparava in una cabina dotata di cuffie speciali ad ultrasuoni. Si inserivano le cuffie e si andava come in trance. Al risveglio si sapeva TUTTO. Tutto quello che era dato sapere, e strettamente necessario sulla tecnologėa e le scienze biologiche, erano tassativamente escluse da ogni conoscenza le altre materie come la Storia, la Filosofia, l'Arte e la Geografia.

Tanto , ormai, non serviva pių conoscere la storia, nč sapere come la pensavano i grandi filosofi, nč confrontarsi con i grandi capolavori del passato, persino la geografia non aveva pių alcun senso.
.
Non c'erano pių gli ignoranti e i colti, i laureati e gli analfabeti, il livello d'istruzione era uguale, uguale per tutti.
.
E i Poeti? In questo contesto che fine avevano fatto i Poeti ?
Ah.. quelli...boh, non so, quelli da che mondo č mondo hanno sempre vissuto sulla Luna...

..........continua......

da I Racconti di FantascemenzaŠ) alien
Tornare in alto Andare in basso
http://oceanisocchiusi.spaces.live.com/
 
2139: ecce Homo Cyberneticus - Un racconto di Fantascemenza- prima parte-
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Il falco e la colomba
» I Finley cantano per Camp Rock "Siamo stati scelti dalla Disney"
» Video della puntata del 26 Giugno 2012
» DYLAN DOG (Prima parte )
» Devastati dalla droga. Le foto di prima e... dopo

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
BestiarioPoetico :: LO SPECCHIO CHIAROSCURO :: RACCONTI E PAGINE DI DIARIO-
Andare verso: