BestiarioPoetico

Il Pensiero riflesso nello specchio oscuro
Gli animali e le figure nell'immaginario - Gli eventi e la memoria
Letteratura - Poesia - Arte - Filosofia - Etica - Bioetica
Miti e Leggende



 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
Mi piace pensar che qualcuno -girando e dell'altro cercando- curioso, per caso si trovi davanti una pagina, l'apra, la legga e qualcosa d'intenso rimanga, come quando si coglie al tramonto il colore del sole che muore, mai uguale, sapendo che è solo di un attimo

Condividi | 
 

 QUANTI ANNI

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: QUANTI ANNI   Mar Ott 18, 2016 1:32 am

Promemoria primo messaggio :

Uccelli nella nebbia
inchiostro al vento
a scrivere e cancellare
il divenire a cui i topi
tentano dare una cornice

Una moto a caccia dell'orizzonte
il rombo fa da battitore
e il pilota lo infilza
ma ci rimette un urlo

Macchie di sereno
il sole spoglia castagne
e scrigni d'ansimi i ricci
circoscritti da fruscii
di una fata 

La strada, tagliata
da creature misteriose
ed echi a volerla cucire

Carte di caramelle 
lanciate da una strega,le foglie
mettono paura ai cuori
asincrono ai respiri

Litigano i piedi
ognuno  a imporre direzioni
poi lontano il fumo di un comignolo
esca al naso li cattura
-------------------------------------
DA: Quando Gli Alberi Si Rifiutano Di Ospitare Le Foglie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: DESTRA SINISTRA E CENTRO (Aforisma)    Lun Ott 30, 2017 2:45 am

All'incrocio due svolte
due scelte programmate o sorteggiate
per confondere la polizia
dietro ostacolo visivo delle curve
e che con mezzi di fortuna insegue i ladri
mentre al centro
insospettabili assoldati
ondivaghi a scelte di carreggiata
a ostacolare gli inseguitori
---------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: AMORE DICI SEMPRE   Sab Ott 28, 2017 2:33 am

Amore dici sempre
che siamo una cosa sola
ma il tuo conto corrente
mi considera un estraneo
rifiuta la mia carta

Amore dici sempre
che siamo due facce della stessa medaglia
e ti lamenti che a volte non ti degno di uno sguardo
ma come faccio se la medaglia non è trasparente

Quando facciamo l'amore
dici sempre ad alta voce vengo,
mica devi raggiungermi
non è che ti rivolgi a qualcun altro

Concludo: coi soldi s'ottiene tutto
compreso l'amore
ma se devi andare a pisciare
anche pagando qualsiasi prezzo
non puoi mandarci nessuno
al posto tuo
------------------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: MALINCONIA   Mer Ott 25, 2017 3:58 am

La malinconia
col broncio e un pò ride
si sente schiava e padrona
badante dell'anima
che più invecchia e più si pente

La malinconia
è una sera d'estate
con l'amore che nuota
 in un bicchiere di vino
e un ricordo che spolvera la fronte
e poi appende una foto agli occhi

La malinconia
un chiaroscuro al tramonto
un giorno andato bene
e la gioia dimezzata
per non poterlo seguire 

La malinconia
amara medicina
col miele zuccherata
e l'anima il cucchiaio
a mischiarli

La malinconia
un sorriso fanciullo
scappato alle labbra
e redarguito dai nervi

La malinconia
secondino al grugno
premiato dal cuore
con l'ora d'aria
-----------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: VENTO DELL'EST   Mer Ott 25, 2017 12:08 am

Odore di macero d'ossa
salsedine
spolpa il cemento
scheletrizza le case

Tra i vicoli ulula
ruba parole
le relega al silenzio
sconfitto

Sui tetti le antenne
vibrano balli lontani
trasmettono nebbie
ove s'intravedono
fantasmi a cavallo

Costringe bandiere
a intenti al diniego
a recita di motti al contrario

Annega sirente
si prende i loro riccioli
li colora di bianco
li vende ai gabbiani
corvi di mare
li usano a reti

Sfoglia giornali
si compiace del peggio
li ala a bugie
volano sui creduloni di sempre
deflagrano invettive
---------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: L'ITALIA   Mar Ott 24, 2017 12:43 am

L'Italia
profilo di cane bastardo
con la testa fracassata sull'Europa
e bordello promiscuo
ove prostitute popolane
a giro promosse
a politici maitresse

Elettori i clienti
sposati a spergiuri
-medici i giornalisti
a guardia della sifilide
e creste di gallo
-self service di lingerie
la chiesa

Regole e tariffari
codice penale

Sanzioni
comma di tolleranza
al mercato del pesce
-------------------------
Da:Vetriolo
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: CASTAGNE   Dom Ott 22, 2017 1:44 am

Matrioske d'autunno
resa di spine
spose del vino
scintille di vetro
fiabe di boschi 

Grani a rosari di camino
scoppiettio di festa
capriole di parole

Termometri a sobbalzo
in concave mani,soffiate
gioco al palato
ormai viziato

Monete al declino
prezzo di malinconia
a dogana d'orizzonte
-------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: DESTRA E SINISTRA   Gio Ott 19, 2017 2:01 am

Come forchetta e coltello 
a tavola
partendo da due punti opposti
e convergenti al lavoro
per la stessa bocca
e ai cani languidi al pregusto
non importa quale posata
lascerà gli avanzi 
--------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: ECLISSE   Mar Ott 17, 2017 3:39 am

Il sole e la luna
dopo anni a corteggiarsi
finalmente copularono
in un cono d'ombra
contornato da soffusa luce
d'abat jour d'aurora boreale
in un cespuglio di nuvole
-che vergogna dissero le stelle
sopra gli occhi di tutta l'umanità
-rispose Giove..
può mai un porcile a terra
parlare d'altrui rettitudine? 
---------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: RAMI SPOGLI   Dom Ott 15, 2017 1:41 am

Rami spogli
artritiche braccia tese
ad addii amorfi
già al capolinea,
il vento simula
viaggi inversi
------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: RUGIADA   Dom Ott 15, 2017 1:39 am

Lacrime di stelle
redarguite dalla luna
per false promesse, 
placano a monete d'argento 
foglie subito dichiarate
fuori conio dal sole
--------------------------------
Da: Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: OTTOBRE   Ven Ott 13, 2017 2:52 am

Maschera funeraria
per l'inverno,
s'allontana il sole
per non sbiadirla,
drappo di nuvole
a renderla pregiata
e folate di vento
a darle voce
--------------------------------
Da: Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: IL CAMPIONE EI FU    Gio Ott 12, 2017 1:47 am

Potevi spendere
senza saper contare
e gli applausi ali
per l'infinito,
la palla il mondo
per dirottare i sogni
che non ci volevano stare
ma la gloria è un fiume
può tracimare
o rimanere a secco
o semplicemente
negarsi al pavone riflesso
e le nuvole capricciose
sorde a implori
persino al sole

Un giorno la vita
cambiò rotta,
con vele tagliate a bandiere
di feste senza calendario
e gli scogli nicchie
di Santi blasfemi al lunario

Ora i ricordi
cani affamati e stanchi
bussano a porte aperte
e chiuderle alle spalle
nero drappo di stelle
e i pochi occhi puntati addosso
identikit del tempo
a segnalarti al dolore,
e pregando a distoglierli 
rumore di tamburo
al sordo destino baro
-------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: PRIGIONI   Mar Ott 10, 2017 1:35 am

Certi luoghi di lavoro
galere con porte aperte
e tutti pregano il direttore
per restare dietro le sbarre

Fuori la libertà
è un recinto di silenzi,
parlare è segnalarsi
all'indifferenza

Qualcuno cerca
un sorriso rubato ai denti
bussola per volare
al di sopra del proprio nome
sulle dogane dei pensieri

Cani randagi
liberi di vagare
ma imprigionati dalla fame
e quelli da salotto
reclusi nel lusso

Anche l'anima
ostaggio nel cortile
delimitato da mente e corpo
si prende l'ora d'aria
nel varco dei sogni

Solo gli amori
ingenui nati liberi
provano  gioia
ammanettandosi abbracciati
e poi disperati a cercare un grimaldello
nascosto nelle infinite scatole Cinesi degli anni
-------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: DEMONI E SOGNI   Lun Ott 09, 2017 1:01 am

La luna allattò le stelle più piccole
e le mandò a dormire
ma una prese la via della terra
allettata da una proposta indecente
ma poco prima di giungere alla meta
si spense negli occhi di una lucciola
incatenata a un copertone
rosario d'amplessi

Nel cielo lamellato di riflessi d'aureole
i sogni stremati dal lungo viaggio
cercavano  trespoli di sosta
tutti occupati da implori
in attesa di miracoli

Non sapendo più a chi rivolgermi
per un amore ormai dorso di specchio
parlai con la mia ombra
che in playback  rispose col mio eco

Una nuvola a vestaglia
celava e lasciava intravedere
bestemmie spoglie del rancore
e si prostituivano a preghiere
il cui solo intento a effetto placebo d'illusioni
impazzite dal latrare dei cani
che sovrapponevano ciotole
a date di calendari

La bottiglia dopo aver oliato i pensieri
girò il collo sulle scarpe
e il culo sull'infinito
ma la mano per punirla la scagliò sul muro
e frantumata i riflessi parvero pepite
con cui cercai di pagare i demoni
per riprendermi l'anima
--------------------------------------------
Da:Voci Dall'Inferno
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: SOLITUDINI   Sab Ott 07, 2017 1:50 am

A volte i respiri
drogati dai pensieri
si mettono a gareggiare
con l'orologio
e corrono con la lancetta dei secondi

Come bambino monello
il cuore abbandona i compiti
e s'allea alla corsa

Il premio a chi vince
un biancore sulla fronte
e brindare col suo vino
spremuto dal dorso di mani

La solitudine in compagnia
del  rumore di posate
a tavola  per invitati immaginati
rumina parole
specchiate negli occhi

Il gatto se ne accorge
decodifica geroglifici sul viso
fa le fusa,arrotola la coda
poi la srotola a indice nel vuoto
come a dire allarga gli orizzonti
esci dal tuo mondo

Il ricordo migliore 
lascia il torpore 
e come farfalla 
vola di fiore in fiore,
capisce la libertà
quando s'impiglia
nella tela del ragno
----------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: CRISANTEMI   Ven Set 22, 2017 2:57 am

Fioriscono proprio quando
le rose si mettono in pigiama
per andare a dormire
o al massimo a vedere
l'ultima cupidigia di chi
non le ha mai guardate

Crisantemi
a mediare tra chi non può parlare
e chi fa solo finta di non ricordare,
la sola voce un gesto da interpretare

Nella città ove le foto
vivono sui marmi
simulano un giardino
accudito dal silenzio
annaffiato a volte dal pianto
o da avidi corvi in livrea

Crisantemi a decotto di preghiere
zuccherato dall'oblio
e a sorseggiarlo vedovi ed eredi
nella hall del tempo alle spalle
----------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: ARRIVEDERCI PRECARI   Ven Set 22, 2017 2:46 am

Sull'asfalto,foglie
biglietti di meta sorteggiata
gettati con malinconia al capolinea,
al passaggio delle macchine
nevrotiche tentano involarsi
per il viaggio inverso

I rami,braccia spoglie d'addobbi
a fine festa di dovere
che ognuno inizia a dimenticare

Bibliotecario folle, il vento
ha letto in ogni libro
la parola fine
e le foglie,pagine
vendute a supportarla
le strappa per punirle

Autunno
convegno d'arrivederci
ove non partecipano gli occhi
e alle spalle la parola data,
a rincontrarsi
camminare all'indietro
--------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: METEORA   Lun Set 18, 2017 11:05 pm

S'affacciò alla finestra
dell'ultimo piano,
il vento le rubò
un calco sul viso
a musa del suo soffio
invisibile eterno,
era così bella
che la stanza s'ingelosì
e pensando di perderla
incominciò a tremare

Lei impaurita
si lanciò nel vuoto
e alata dai sogni
dei suoi ammiratori
leggiadra volò in cielo

Sorridente ai giochi della luna
corteggiata dalle stelle
non tornò mai più

Solo un poeta
sostiene ogni tanto di vederla
in un bicchiere
con riccioli di nuvole
specchiati in occhi di giada
danzante in punta di piedi
sull'arcobaleno
---------------------------------
Da.Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: BAMBINI UNA VOLTA   Ven Set 15, 2017 2:13 am

Una volta i bambini
andavano a scuola da soli
e il tragitto indipendenza e svago
oggi accompagnano i genitori
adulti mai cresciuti sempre a smarrirsi

Una volta giocavano coi bottoni
e gli abiti saluti al vento
o mosaici di rimbrotti
ora con la playstation
mentre i genitori ciattano con l'amante
oppure navigano soltanto
sulla terra ferma

Una volta sentivano la famiglia
e aiutarla li faceva sentire adulti
ora sono cavie alle distrazioni
per la libertà dei genitori

Una volta i maestri 
stella polare a incitare un sogno
e insegnanti educatori
ora guardiani,babysitter
e dei vinili da ascoltare finchè girano
magari a romperli a tacitarli

Una volta i genitori
eroi e sicuri pastori
oggi pecore a svezzare subito agnelli
per poter di nuovo copulare
in pace senza intralci

Una volta percepivano
la saggezza degli anziani
ora li vedono come pile consumate
da cambiare per nuova luce
oppure come scadenza umana
che intristisce e alla quale
meglio non pensare,non guardare

Differenza tra genitori e figli
uno specchio di uguale rimiro
e ognuno si vede
come la televisione decide
--------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: OSSERVAZIONI IN INSONNIA   Gio Set 07, 2017 2:14 am

[ltr]
Il cielo fitto di presagi
prato nero della luna
a volte sradicato dalle stelle
che calciano imprechi di amori fasulli

Certe sere
quando la pace somma d'armistizi
e il bene e il male guerci si spiano
per carpire i punti deboli
la luna spia le finestre degli amanti
le cui ombre tremanti raddoppiano le colpe
e fuse in unisoni spergiuri
poi eccitata s'ovalizza e si rattrista
per le continue promesse false del sole
e va in cerca di una nuvola consolatrice

Abbaiano i cani col pelo ribelle
e l'eco metallico li minaccia,
impauriti vanno a cuccia,
ringhiano al minimo fruscio
si leccano le labbra sfibrate
sognano una mano e un osso
e una parola ripetuta, a promuoverli

Nel pollaio il gallo canta
per sospendere le trame,
la volpe spergiura a ritentare
il riccio testa gli aculei su un copertone
e il progresso boccia la prova
non la scrive sugli annali,
s'affrettano i corvi in livrea
a cancellare tracce ai giornali del bosco

Una campana impazzita
allarma smemorati delle colpe
incita i segugi del lunario
e al black out le lucciole in battaglia
------------------------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com[/ltr]
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: CERTE CASE   Mar Set 05, 2017 1:31 am

Certe case pacchiane di ricchi
ove sol'intento è stupire
hanno atmosfere d'arraffi
e di troni festeggiati a pernacchie,
misti arredi antichi e moderni
con la storia nel baratro
e i padroni esacerbati  a costruire
ponti d'elogi

Dietro cancelli di cupidigia
certe case lucidate, pulite
da cameriere Filippine
pagate a ore ma in nero
sembrano cliniche
dove l'ordine mette in fila il dolore
e i mobili scacchi 
a scoraggiare le mosse
mentre alle pareti, quadri
che valgono e basta
e ad appenderli difficile
trovare verso giusto del gancio 

Certe case di povera gente
trasudano storie d'avi e fatiche
con oggetti narranti
accalcati con garbo
e dovizie in miraggi
ognuno ha uno o più cuori
a osservarli pulsano ancora
a toccarli cullano dita
alle fossa scavate dai calli
e si vede ancora la pista da ballo
ove danzarono armoniosi
sorrisi  e miserie
tra sogni e applausi di bimbi
-----------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: PRIMA PIOGGIA DI FINE ESTATE    Dom Set 03, 2017 1:59 am

I cervelli sirinfrescano
e ripassano dove hanno sragionato
ma il pentimento non arriva

Le foglie si raddrizzano
e quelle che non ce la fanno
espulse senza commiato

L'asfalto bolle impronte di copertoni
e qualche raggio di sole le pasteggia
insieme a un corvo che becca
l'ultimo aculeo di riccio incollato

Vecchi croccanti manifesti di cantanti
con più anni che capelli
spugnosi s'arricciano
e qualche lettera mostra il dorso
storpia un nome,deride la foto

La terra riprende l'orma delle zampe
e gli animali in nuova algebra
arrotondono respiri e cifre

La pioggia premio del cielo
e per farlo apparire tale
lo confronta al presente
con vecchie punizioni 
altrimenti dimenticate

Il vento separa gli odori
fritti dalla calura
e ognuno ritorna al suo menù
ove il sugo è sempre il sangue
nel recipiente delle colpe
---------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: VENTUNO SETTEMBRE   Sab Ago 26, 2017 2:56 am

I capelli,in autunno
si fanno rapire dal vento
stanchi di nutrirsi di sudore
e veleggiano sulle foglie
per sfuggire alla malinconia

I denti drogati di sorrisi estivi
scricciolano alle leccornie
s'alleano ai pensieri cupi
aprono varchi a parole soffiate

Le ciglia scattano foto
da appendere alla bacheca
satura degli occhi
dorsi di specchi

Direttori di atelier i nasi
vestiti a termometri
convocano cappotti
e li mettono in panchina
pronti a sostituire un maglione
bucato da lame di freddo
o da un'unghia sfuggita 
a una rude carezza

Mosse da nervi disertori
le dita si schierano a mano
pronta per un saluto
anche se non corrisposto

Gomme e matite
i tronchi degli alberi
disegnano e cancellano
fossi  e radure
su schiene d'animali
mappe a fauci e sonno 

Il ventuno settembre
una dogana anche per gli amori
tremanti al dubbio
dei timbri dei cuori
oltre al valico, spesso
clandestini si separano
-----------------------------------------
Da:Quando Gli Alberi Si Rifiutano Di Ospitare Le Foglie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: CADE DAL CIELO IL PITTORE   Ven Ago 25, 2017 2:28 am

Notaio del declino,l'autunno
assegna il tempo agli specchi
e a qualcuno fuori testamento
spettano solo rughe
e non si consola a dire
meglio di niente

L'autunno,sala d'aspetto
per un consulto sugli anni persi
e di quanti a venire a sostituirli
e le prime fitte di freddo
attrito al fulcro di bilancia
falsata da pensieri 
che cadono e s'involano
per lasciare l'indice a zero

L'autunno  un pittore
caduto dal cielo
a dipingere il declino
rifiutato dagli occhi
e a rinsavirli al reale,
i volti a tavolozza
si mischiano
ai subbugli dell'anima
------------------------------------------
Da:Quando Gli Alberi Si Rifiutano Di Ospitare Le Foglie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: REALTA' SURREALE   Mer Ago 23, 2017 3:10 am

La luce,fendente nella notte
il pilota accelerava la moto
per non farsi sorpassasse 
dal rombo assordante del motore
poi rallentava 
per paura d'arrivare presto a casa
atteso a cena dai ricordi

Una volpe gli tagliò la strada
e nell'impatto s'azzerò la memoria
ritornò bambino
s'innamorò della babysitter
che gli insegnava a camminare
ma un giorno la chiamò mamma
e sorridente volò in cielo

Qualcuno scrisse
che aveva visto due angeli su una moto
zigzagare tra le stelle
e poi parcheggiata sulla luna
ove ancora visibile l'ombra del telaio
trespolo delle ali
additate da curiosi
che di volta in volta
aggiungono particolari

C'è solo un cuore di un amore 
che vede nell'infinito una palla 
gialla trasparente
racchiudere lo scheletro abbandonato
del dolore vivo ...a terra
-----------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: NUOVE OMBRE   Mar Ago 22, 2017 9:49 pm

A settembre ombre deridono orologi
balbuzienti in nuove atmosfere
e scossi da polsi nervosi

Singhiozzo di cicale
punte da aghi di frescure
contano presagi
e salutano foglie dorate

Nei ruscelli che incominciano a ingrassare
nitidi riflessi di uccelli, lustrano  piume
in scrolli d'acqua allenano  ali
simulano il tempo che verrà

Il pomeriggio baro
accorcia l'orizzonte
a ex aequo vincitori e vinti
subito al traguardo
a una linea nera

Piedistalli di ragni
e mausolei di mosche,i libri
restaurati al sapere
e minacciati da teppisti rinsaviti,
accarezzano pagine con labiali 
e qualcuna a caso baciata con un dito

Il mare fotocopia del cielo
venduta agli anni
mercanti la rivenderanno
per originale a indomiti ingenui ricordi
------------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: GRANDINE   Dom Ago 20, 2017 12:57 am

Un lampo
attrito d'implori roventi,
un tuono
rutto del sole
dietro neri aquiloni incagliati
persi dagli angeli
che piangono
e lanciano pietre
a disincagliarli
e rimbalzanti
finiscono su vigne assetate
tra bestemmie
e additi all'infinito
di contadini
 
Pestaggio di coppole
rasentare di cani
canto allo spreco
di passeri
 
Resettano l'asfalto
le pozzanghere
e perdono il loro mare di specchi
i bambini
------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: ADDII DI SABBIA   Gio Ago 17, 2017 2:10 am

Come formiche
spezzate dalla fila da un piede
e in andirivieni confusi
così i turisti il giorno prima di partire
tirati dall'ultimo souvenir
e imbalsamati sorridenti in una foto

La battigia, una brutta copia
su cui ognuno ha scritto un sogno
subito cancellato,apparso fuori portata

Cieli su misura gli ombrelloni
e cupole a scudo di promesse
che orecchie avide volevano deridere

L'unica cartolina nascosta dalla polvere
la compra un poeta
per spedirla a un amore
che quando la riceverà
avrà già cambiato nome
e non ricorderà il mittente

A brandelli un aquilone
a simbolo di libertà incatenata
impigliato a una tegola ribelle
si contorce a sbuffi di vento
e il bambino l'anno prossimo più grande
si promette d'andarlo a prenderlo
e farlo di nuovo volare
per l'ultimo dente da latte

Galleggia un vecchio tronco
salato non marcirà,
a riva qualche vecchio pescatore
gli farà delle tacche
per la conta dei suoi anni
sempre rubati dal vino
----------------------------------------------
Da:Pensieri Alternativi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: IL MOLISE NON ESISTE   Mar Ago 08, 2017 2:32 am

Il Molise non esiste
o forse è il nome di un dormitorio
ove mentre dormi ti rubano il domani
che non potrai raccontare

E' un purgatorio, 
espiarlo
aspettare senza fine
al massimo ricominciarlo

Terra di rimando a tal dei tali
a imboccare la retta via
cerchio a rincorrersi la coda
e mordersela a conferma
del giro

Terra di migranti
e chi è rimasto
indisturbato allo scempio
li deride

Molise virgola del male
che resta troppo tempo e si fa punto
sulla pagina finale

Zona franca
di pensieri maligni marcescenti
da bonificare con preghiere
e pertiche di vetro tracciate con mani 
a imitare i quattro punti cardinali

Nella storia mai scritta
è Svizzera Italiana 
neutrale ai predoni
in sosta a programmare invasioni

In Molise
Divinità al contrario
furono prima Santi
e poi peccarono premiati

Molise
un fossato dalla montagna al mare
recipiente di miserie
stipate da malelingue
----------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: TURISTI   Sab Ago 05, 2017 2:30 am

Di tutto ricordano solo il posto 
dove hanno mangiato bene
e forse il cameriere
in allerta a schiocco di dita
e le foto dei monumenti
a testimoniare d'averli visti

Sono i nuovi Attila
seminano plastica e alluminio
e cercano l'erba
qualcuno quella da fumare

Scappano da se stessi
per ritrovarsi in fila a contarsi
e tra il primo e l'ultimo
la statistica senza volto

Ogni posto è un libro
pagine gli abitanti
e i turisti si fanno selfie
con la copertina
poi dicono quanto è bello
ignari del contenuto

Qualcuno decanta 
nitidi mosaici visti da lontano
ma sott'occhi, indefinibili
ogni pezzo anonimo abitante
sofferente incastonato per il quadro
magari sgorbio rende il bello

Turisti
cercano la propria anima
dove non sono mai stati
e dove veramente la persero
la troverà qualcun altro
per farne un aquilone
a delizia del suo cuore vagabondo
senza pace
-----------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: PENSIERI SPARSI E VAGABONDI   Mar Ago 01, 2017 2:53 am

Chi perdona i malvagi
in fondo perdona se stesso
in caso dovesse emularli

Gli uccelli a seconda delle annate
fanno una o più nidiate
per non esporre la prole a stenti,
gli umanoidi più sono indigenti
e più sguinzagliano figli al mondo

La società è una cassaforte
i politici sono i ladri
e gli elettori i loro grimaldelli

Alle donne non interessano i soldi
ma chi affascinante li spende per loro

Tutti vogliono cambiare il mondo,
i poveri per diventare ricchi
e quest'ultimi per consolidare i loro averi

Non esistono esseri  più pigri 
e speculatori dei poeti,
con poche righe incomprensibili 
vogliono ottenere riconoscimenti 
più dei narratori
che per mesi se non anni
scrivono pagine e pagine

Dire la verità
in un mondo di bugiardi
è come pretendere
che il, profumo di un fiore all'occhiello
copra la puzza di un letamaio

La gente ti elogia
sempre le idee mediocri
per farti in esse perseverare
in modo da renderti alla loro portata

Molti, sciatti, anonimi per farsi notare 
si accompagnano a un cane di razza
ma quando questo tra elogi offusca
la loro già invisibile esistenza,
lo abbandonano e si fingono cani
ma nessun bambino vuole giocarci
----------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: POLVERE   Mar Ago 01, 2017 12:14 am

Polvere
forfora del tempo
accumulata sui ricordi
li protegge 
dalla nostalgia del presente,
zavorra d'anni
a pensieri spennati dal dolore

Polvere
drappo tessuto
dall'immobilità
in addobbo all'oblio

Polvere
detriti del silenzio
macinato dai rumore

Polvere
cimitero di sterile parole
sotto sciancate croci
fatte con un dito
------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: SAND CARPET   Sab Lug 29, 2017 2:58 am

Il sole è ovunque
ma la gente l'aspetta al mare
sul Sand carpet
ove gli attori sono lo stesso pubblico
e il premio autocompiacenza

Selfie boomerang
bocciati dagli specchi
e rimandati a settembre
al convegno dei declini 

Ritorna qualche voce di cane
abbaia frenate
stende il guinzaglio fumante
per appenderci a seccare gli occhi

Alba e tramonto
rivedono le distanze
e giocano a ping pong
con le ore perse dal giorno

Invocata a cottimo la notte
a smaltire i sogni
attesi all'agguato dell'alba
--------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: TEMPORALE ESTIVO   Mer Lug 26, 2017 2:58 am

La pioggia
mette fretta alle scarpe
che suonano a pianoforte la strada
e nelle pozzanghere un ritornello
ovattato da ombrelli
che urtandosi girano a giostra d'idee

Fumano le tegole
al macero d'abitudini stanche
e le case da prigioni
diventano guscio di pace

La pioggia
resetta  vite
azzera   trame
sospende agguati,
il grillo bagnato scivola
dal becco del corvo
con una goccia nell'occhio
a lente miope a ingigantire la preda

Copertoni spruzzanti
ribattezzano chi ha uno o più nomi
e gli autisti additati
citati a ignari figli illegittimi

Un tuono, timer alle nuvole
a ricompattarsi
nonostante il sole
col binocolo ride
nella radura blu del cielo

D'improvviso l'arcobaleno
ponte a ogni sogno rinfrescato
a tentare l'oltre d'ogni realtà ammorbidita
------------------------------------------
DA:Un Temporale Acclamato Con Nuvole Dirottate
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: L'ESTATE FULCRO D'ALTALENA    Lun Lug 24, 2017 3:28 am

Cani abbandonati sull'asfalto 
ripassano con mimiche errori 
che non hanno commesso 
e alle mosche felici non importa 
del loro dolore e pregano copertoni 

Gli alberi,più che a crescere 
sperano di non dimagrire 
e le foglie assetate 
in disperato sforzo 
si ricompattano per un'ombra 
che possa attirare 
qualcuno al loro tronco a pisciare 

Un vetro riflesso 
minaccia a ingigantire il calore 
e dar fuoco alla supplicante campagna
per vendicarsi di chi lo staccò dalla bottiglia 
ove bevvero vellutate labbra 
delle quali s'innamorò 

A specchio di dentiere 
riciclate a sorridere
o ferme ad enigma  
ovunque sudore, 
olio esausto dell'anima
ai mille adatti degli occhi usurata,  
esce da ferite improvvise 
riparate dal sale 
testate dal sole 

L'estate è un fulcro d'altalena 
e alle due estremità 
il tempo alle spalle e l'ignoto 
e il dondolo simula assensi 
tra cielo e terra 
ma non si capisce a che cosa 

Si sogna con paura l'inverno 
imbalsama sorrisi, ansie e paure 
e nella non vita a pausa 
il cuore fa manutenzione ai suoi ritmi 
per tenersi pronto 
a nuove gioie improvvise 
ma come incaute gemme primizie 
puntualmente gelate 
------------------------------ 
Da:Sorrisi Pignorati 
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: PICCOLI INCANTI PERDUTI   Ven Lug 21, 2017 2:28 am

L'ultima quaglia
mozzo a convergenza
dei raggi di disorientanti rumori,
divorata dalla mietitrebbia,
vorticano ancora alcune piume
riflesse grigie dorate nell'aria
cercando ali attardate

Nei campi monocolore
non c'è traccia di fiordalisi e papaveri
e i grilli rare spezie contese da corvi

L'odore degli aculei bruciati dei ricci 
in fuga disperata dallo spettacolo dei piromani
e qualcuno stremato raggiunge l'asfalto
ma subito stirato dai copertoni
di un bullo in vanto a centrarlo
al vano responso dell'autopsia delle mosche

Additato da una scolaresca
l'ultimo cardellino imbalsamato al museo
e il suo canto inciso su un microchip
goloso di un euro subito digerito da un timer

Lontano,un albero
biblioteca di mille ristori
rifiutatosi al destino
fiero dritto nell'orgoglio
e croce di nostalgia
trespolo di preghiere
scheletro di ricordi
ombra della sua ombra
ruotata a presagi
--------------------------------------------
Da: Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: INDIFFERENZA (Aforisma)   Mer Lug 19, 2017 3:13 am

A chi fa del male per il gusto di farlo
manca qualche importante rotella
al meccanismo del complicato cervello
-gli indifferenti che assistono al male
semplicemente non hanno nessuna rotella
-Spesso chi fa del male si compiace
e il compiacimento seppure al nefasto
esplora gli anfratti ombrosi dell'anima
-gli indifferenti,amorfi non hanno anima
--------------------------------------------------------
Da.Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: DIRCEU JOSE' GUIMARAES    Lun Lug 17, 2017 2:23 am

[ltr]

Ballava il valzer col pallone
poi fulmineo passava al tango
guardava la porta
e violento col sinistro
lo calciava a effetto
e questo prima d'arrivare
si ricordava delle danze
virava a sorteggio
e il portiere lo perdeva di vista
fino a ritrovarselo alle spalle
 
Era lui l'allenatore di se stesso
e quando non si piaceva cambiava
squadra e città,forse anche i sogni
il pubblico deluso ma lo capiva
era uno spirito libero
e la sfera di cuoio,il mondo
con cui giocava ad ingannarlo
 
Dirceu era affidabile
ma solo nel tempo che aveva promesso
lui amava gli addii fermi sui ricordi giusti
per avere quell'agro dolce
che solo la nostalgia sa generare
 
Lo chiamavano la formica
non si fermava mai
e portava a vela d'ogni approdo
sempre una foglia
 
Nei suoi infiniti andirivieni
un giorno sull'asfalto
gli fermarono bruscamente la vita
 
La stampa parlò poco di lui
il nomade coi capelli a rosa dei venti
era sempre andato via
poco prima di farsi amare
---------------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com[/ltr]
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: CALDO TORRIDO (Capisci veramente che fa caldo, quando)    Gio Lug 13, 2017 3:05 am

Capisci che veramente fa caldo e cedi allo sconforto
quando i vecchi rinunciano a pararsi le mosche
e annuiscono al nulla con occhi socchiusi
fino a parcheggiare il mento al petto legnoso
abortendo un sussurro scivolato ai nervi
e la coda dei cani non risponde a frustarle
oppure sotto l'ombrellone balbuziente
zotiche e malelingue rinunciano a sparlare
dell'avvenente signora che licenzia la postura
e cede sguaiata a schiaffeggiare il ventaglio
oppure nello scorgere un pallone fumante
bagnato, impanato, abbandonato
dai bambini non più schiamazzanti
e affaticati a tenere verticale un gelato colante
mentre un elicottero con un ernia allungata
romba sui bagnanti con mani a tegole sulla fronte
e un naso sudato che non riesce a mirare
curioso il rumore al cielo incensato
spugna di pensieri rottamati dalla mente
-------------------------------------------------------
Da.Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: CALDO DI LUGLIO   Dom Lug 09, 2017 4:43 am

Fa caldo
la croce si fa sempre più pesante
unta di sudore ,scivolosa alle mani
e il calvario è come l'orizzonte
irraggiungibile
si sposta sempre più in là
e il poco vento a illusorio sollievo
è solo aria arroventata
dalle frustate
 
I vecchi sventolano bandiere bianche
e si arrendono ai respiri
che saltellano dal davanzale
delle bocche ballerine
e plumbei cadono sui piedi
 
Il cielo un coperchio rovente
di pentola a pressione
e noi granchi di una cena
vantati a fresco
che cercano disperati di sollevarlo
tra applausi di palati impazienti
---------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: IN SPIAGGIA   Sab Lug 08, 2017 2:01 am

Alita la calura
impercettibile vibra ombrelloni
e i colori ondeggiano a sprono
del mare immobile
e l'unico sciabordio 
il tuffo di pance stressate
a contenere birra che lievita ancora

Occhiali e pagine di libri alla moda
si puntano minacciando divorzio
e sguardi calamitati
da nudità al lifting in risparmio
arroventano pelate tradite da riporti

L'acqua addormentata
non cancella la solita scritta ti amo
e l'invidia di chi si detesta allo specchio
in distrazione finta sciabola i piedi
ad appianare quella trincea del cuore
a difesa di eterna promessa

E' la mostra del tempo
di germogli e declini,
la spiaggia è un rudere 
con una facciata al restauro
dei fiori sul tetto
e il resto cadente
---------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: SUBBUGLI DI PACE   Lun Lug 03, 2017 1:55 am

Il cielo,pattumiera di sogni
le stelle i netturbini in livrea
e la luna la loro ditta appaltatrice

Cadono pioggia gli implori
e lavano la terra
avvelenata dall'invidia

Ognuno prega di nascosto
per non essere emulato
già troppa fila per essere ascoltato
e le risposte ruggine nell'anima

Il vento schiaffeggia le facce
per scuoterle dalla noia
poi vortica negli sbadigli
e le bocche ruminano il silenzio
accucciato tra i rumori
a deridere la pace

I pensieri sono spilli trasparenti
pungono il dolore
che li porta ai ricordi
unica misura del tempo all'esistenza

Poi c'è il mare
salato dalle lacrime
le conserva per rivenderle alle nuvole
e il compenso una danza eterna
imitata tempestosa dai gabbiani

Aquilone la speranza
perde il filo e s'impiglia
all'arcobaleno
schiena carnevalesca
del destino clown
------------------------------------------------------
Da:Un Temporale Acclamato Con Nuvole Dirottate

www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: CIELO ROVENTE   Mer Giu 28, 2017 3:28 am

Faceva così caldo
che il diavolo s'affacciò da un vulcano
disse è meglio sotto e se ne ritornò agli inferi

Il sole si faceva i selfie con le pelate
e ogni tanto schiacciava un pisolino
sulle natiche lucide delle donne al mare

I cani con la lingua a termometro
raggomitolarono filamentoso il mercurio 
e aumentarono vertiginosamente
i prezzi dell'affitto alle pulci
in cerca di ombra e refrigerio

Il venditore ambulante di gelati
scrisse sul carretto  yogurt  
ma le mosche non gradirono
e tentarono d'accecarlo

L'inchiostro dei giornali sportivi evaporò
e con gli occhiali ognuno cercò
di trattenere almeno qualche orma di notizia
sperando in un puzzle collettivo
per rileggere l'articolo 
e qualche lente riflettè il calore
bruciò le pagine

Il crepitare delle angurie 
randellate dal fuoco del braciere al cielo
procurò falso allarme terroristico
e i vigili imboscati e scovati
multarono il fruttivendolo
----------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: CALURA DI GIUGNO   Dom Giu 25, 2017 1:18 am

Il caldo arrostisce le cicale
qualcuna emette canto d'aiuto
e disturba il sonno degli alberi
col fogliame pregante
imbalsamato nella vibrante calura

Il cielo azzurro fumo
spugna di rumori e sbadigli
strizzata dal rombo dei motori
che cantano la stupidità dei piloti

Tessono trame gli uccelli
e rimangono disorientati
nel vortice di canti imprigionati
e piangono nella libertà condizionata

Il mare,una tavola 
inchiodata di carne colorata
e sulla battigia andirivieni
di formiche in cerca di tane

Fermagli di silenzi e rumori gli ombrelloni
in un carnevale di maschere copiate
a coprire mimiche arcigne e buffone
duplicate da sgomento di cani

L'asfalto,specchio del sole
riflette le sue randellate
e il rumore soffiato dai copertoni
al giro di prova di chi non sa dove andare
ma cammina lo stesso 
per ricordarsi d'esistere

Angeli i bambini con ali di spine
inzaccherate di sabbia
e a ruotarle per una corona
sul capo sofferente del tempo
-----------------------------------------
Da.Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: VENTO IMPARZIALE   Dom Giu 18, 2017 2:25 am

Il vento mischia le carte
illude di cambiare destini
ma vortica solo il dolore

Sbuffi malvagi
invettive di anime irrequiete
se la prendono con chi
da vive le considerava già morte

Il vento non è mai imparziale
spinge barche sugli scogli
appallottola  gabbiani
e festeggiano danzanti i pesci

Gioca le sorti
confonde alla volpe
il fruscio del topo
poi gli regala l'odore
alle fauci vibranti

Cerca di separare gli amori
ci ripensa, l' annoda
li zavorra al suo impeto
gli ruba promesse
le dà a deridere
a malelingue in agguato

Spugna ai rumori dei ladri
e alle urla degli indifesi
schiaffeggia la pace,
falso vigile induce i sogni
a semafori incolori
con violenza a scontrarsi

Sul filo del telefono
ventriloquo lo scricciolo
con piume a mantice
dà voce al nulla ovunque
------------------------------------------
Da:Amori Scaduti Di Un Essere Qualunque
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: QUANTI ANNI   

Tornare in alto Andare in basso
 
QUANTI ANNI
Tornare in alto 
Pagina 2 di 4Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Smigol
» Abito anni 50
» Quotazioni degli anni passati...
» 1/6 HOT TOYS-BRUCE LEE vestito anni '70 ver.--1/6 HOT TOYS-BRUCE LEE abbigliamento casual
» 170 anni FS - Metti una sera a ... Pietrarsa !

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
BestiarioPoetico :: LO SPECCHIO CHIAROSCURO :: PAGINE DI MICHAEL SANTHERS-
Andare verso: