BestiarioPoetico

Il Pensiero riflesso nello specchio oscuro
Gli animali e le figure nell'immaginario - Gli eventi e la memoria
Letteratura - Poesia - Arte - Filosofia - Etica - Bioetica
Miti e Leggende



 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  
Mi piace pensar che qualcuno -girando e dell'altro cercando- curioso, per caso si trovi davanti una pagina, l'apra, la legga e qualcosa d'intenso rimanga, come quando si coglie al tramonto il colore del sole che muore, mai uguale, sapendo che è solo di un attimo

Condividere | 
 

 QUANTI ANNI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1 ... 13 ... 22, 23, 24, 25, 26  Seguente
AutoreMessaggio
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: QUANTI ANNI   Lun Lug 19, 2010 2:52 am

Promemoria primo messaggio :

Ho il doppio degli anni
della vita massima
di un cane di buon padrone

Ho gli stessi anni di un mercante
tra l'avvio e l'arrivo
meno quelli di un bambino
al primo stupore

Ho gli stessi anni di un padre
che smette di esser figlio

Ho gli stessi anni della metà distanza
tra gli occhi e il tramonto
dietro l'ultima collina

Ho la stessa età di chi può anche arrendersi
e il doppio di chi spera senza affanni

Te lo dirò bambina mia
anche se il conto è facile
ho solo cinque anni in più del tuo sorriso
---------------------------------------------------
Da:Amori Scaduti Di Un Essere Qualunque
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: PRATERIA   Gio Gen 19, 2012 2:19 am

Tozza croce
scagliata dal cielo
si conficca e solleva
straccio al vento,
lucido gli occhi
si schiarisce la scena,
moribondo coniglio
tra artigli d’aquila
raddoppiati al sorvolo
d’immensa pozzanghera
specchio di morte
in ultimi fremiti
e interruttore di sete
al consumo di pasto

Saltella un topo
su ciuffi d’erba dorata
e in ultimo balzo
atterra su fauci di volpe
lancinante squittio
addio alla luce

Eroso dal vento
tortuoso leccio
svestito d'anni
trespolo vedetta
a corvo eletto a presagi
osserva sprechi a litigi,
decolla,s’avventa
ritorna ai nudi rami
pasteggia sciagure
s’ingozza,gracchia
indossa una nuvola
sparisce al sorteggio
d'avido giorno

Corteggiamento riuscito
d’isolata orchidea
a variopinta farfalla
in estasi al nettare
ricompensa a postino di polline
appena in tempo a partire
e una capra ingoia il fiore
che innesca ogni amore

S’avvertono respiri
d’esseri invisibili
in sorti diverse
a propendere
all'incerto domani
o all’oblio in sangue straniero
---------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: AL FIUME   Mer Gen 18, 2012 2:57 am

A tratti dormiente
baciato dal cielo
tra addobbi di ninfee
ove raganelle accordano orchestre
e piccoli uccelli con code a bacchetta
scandiscono ritmi e gorgheggiano
per un concerto multi etnico

Su ramo di salice a pelo d’acqua
una gru in amore,col becco
scrive su molla pagina una poesia
subito recepita da batter d’ali
e aureole concentriche
invitanti a estasi

Tra due rive rigogliose
un albero caduto
fa da ponte ad altri animali
e nel via vai a volte si fermano
misurano il tempo mosso da pesci

Sassi muschiati radicati nel fango
porri,escrescenze di qualche dolore
o monumento a vite omaggiate
nel gioco crudele necessario
alla catena alimentare

Regna pace tra vibrazioni invisibili
anche se la morte sempre in agguato
ma ognuno sembra giusto nel ruolo
consapevole pedina in scadenza
in armonioso progetto di madre natura

Senza vento due rami in continui inchini
e ogni tanto uno schiocco di frusta
chissà,catapultano al cielo implori
a tenere lontano umani malvagi
--------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: MAFIE   Lun Gen 16, 2012 2:12 am

Mafie con illegalità ottengono privilegi
stessa cosa i raccomandati e sono milioni
entrambi alla via oscura del male
solo chi va a mire basse e chi alte

Raccomandati parlano d’onestà
additano politci immorali
dicono quanta feccia in Italia
poi alle elezioni vellutano lingue
si contendono sederi di governanti
c’è il figlioccio,la moglie da sistemare
una pensione da ungere,una licenza da sbloccare

La mafia si serve dei politici e questi
avidi di voti al cambio di favori
-Ora da asino facendo un’equazione
...ELETTORI UGUALE MAFIA....

Invece se raccomandazione,parola innocua
lo stesso anche mafia,ndrangheta,camorra
anzi queste non esistono ma
solo comune folcloristico costume di popolo

Qualcuno dirà non scherzare coi morti
si non con quelli deceduti a causa d’onestà
o spenti nell’anima dai vostri imbrogli
--------------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: PROFESSOR CARACALLO   Sab Gen 14, 2012 2:01 am

Occhiali a civetta in agguato
barba erba falasca bruciata
naso furetto a fiuto di fuga
mascelle ossute,dossi a intrusioni
gilet muta di serpente attardato
papillon farfalla in bacheca
andatura da cane zoppo schivato
per via d’inestirpabile callo
sotto pianta di piede felino
e accentuata con Buddista inchino
a ogni visione di bella donna
specie al mattino quando incrociava
la signorina Pericola Degli Intoppi
nobildonna di fare gentile
col galateo ospite fisso alle vene
-Nel lungo ripetersi di gestualità allenate
rimasero impresse alla mente trasognante
della dolce fanciulla esagerati ossequi
d'altri tempi del Professor Caracallo
che seppur schivo a ogni illusione
carpì maliziosa mimica assenso della suddetta
e a lungo andare perduto s’innamorò
-Come spesso succede a un cuore alato
tenta con ogni mezzo dar lustro migliore di se
e quel callo rompeva grazie di corteggiamento
-Seppur avaro,preso da impeti mai conosciuti
da un luminare si recò ad estirpare
la menomante perdurante escrescenza
-Atletico e baldanzoso in seguito si mostrò
al che la donna sgomenta avvertì
improvvisa mancanza d’ossequi
pensando fosse causa di presunzione e raggiri
a seguito di suoi arditi accenni a consensi
-Da quel giorno cancellò dal suo cuore Caracallo
ormai immerso a studiar allo specchio
esagerati perfezionismi che sempre più serrarono
una porta aperta in acclami creduta fortezza
----------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: I MIEI AMORI   Ven Gen 13, 2012 3:23 am

M’innamorai di una gallina
così vanitosa che sposò una volpe
allora la sostituii con un’oca
starnazzava a occhi chiusi
e un giorno si suicidò su una griglia
-Dopo un po’ m’invaghii
d’una cornacchia ma
gracchiava così tanto
e la tacitarono con un fucile
-Giurai mai più amori con le ali
e la scelta cadde su una faina
e mi succhiò ogni notte il sangue
-pensai a relazione più domestica
una cagna m’illuse e cambiò padroni
-Cercai la mitezza in una pecora
talmente ingenua,paventava il lupo
e io nel ruolo di pastore eterno
stanco la indussi a bradi pascoli
-Sfiduciato e negli anni
fui circuito da una cavalla
e dopo svaghi al trotto
quando finalmente al galoppo
mi rovesciò a un burrone
-Passai da fauna a flora
trovai pace con una quercia
ma triste un giorno m’accorsi
era alloggio di sciami e stormi
e randagi vari e io uno dei tanti
-Risposai la mia anima
da anni separata dalla mia figura,
indissolubile la pace saldò le nozze
----------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: UN DENTE   Ven Gen 13, 2012 1:25 am

Un dente bussa a un nervo
irritato s’infiamma
scioglie lacrime agli occhi
all’amo di uno schermo

A nulla può una mano
con l’ausilio della lingua
a fare da paciere
e il crocefisso al muro
mastica silenzi indottrinati

Il bimbo cerca il seno
ma è minorenne per gli ordigni
e il biberon appeso a una collana
è affetto sradicato

Arriccia la coda il gatto
poi vellutata la pennella
sulla gonfia mascella
sorride il pargolo al solletico
cade il dente ribelle
una manina lo raccoglie
lo lancia nel cartone animato
ma s’infrange sul vetro della TV

Fantasia e realtà
trovano armistizio
al primo stupore
-------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: SPREAD   Gio Gen 12, 2012 6:19 pm

Me chiamo Zi Romualdo Fibbia
bona sera a tutti,istruiti e anofalbeta
la Tv parla sempe de lu spredda
che poi sarebbe la distanza
tra l’Itaglia e la Germania
insomma come se a na corsa
cu nu metro s’ammisura esatte
lu distacco tra nu ciucce e nu cavalle
allora dico io ma cumma sadda fa
pe culmà sta differenze enorme?
lu ciucce è ciucce e chiù nun po’corre
e nemmeno se po azzoppà lu cavalle
-Forse na soluzione ce sarebbe
lu somaro arruolate pe la soma
e lu destriero alla velocità
insomma da na quercia
nun se puonne coglie li castagne
e nemmeno queste se ponne da a li porci
-a ogni albero li frutti suoi
chi pe gli uomini chi pe gli animali
---------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: *FREDDO   Mer Gen 11, 2012 3:45 am

L’aria gelida
vibra intenzioni
pulli a primi affacci al nido
subito rintanati
-fumano voci roche
temprate si frantumano
a orecchie paraboliche

Una ragazza
grande quanto
cattivo pensiero svelato
misteriosa come segreto
a giro di zitelle in spergiuri,
mano a catapulta
lancia un bacio
ma non va oltre i piedi
sgomenta sussurra
...non mi ama
e dall'occhio sinistro
spunta una virgola d'argento

S’affaccia bandito
il sole da un crepaccio
incrocia due raggi
disegna un ombrello
sorride e sparisce

Spezza un filo d’argento
un cane su un copertone
compiaciuto il padrone
si gratta al basso ventre
espatria un pidocchio

Su un vetro appannato
a distanza di una coda
e un dorso d’asino
è disegnato un fallo
e sotto scritto..lavami
-corre la tabaccaia
col sedere a pera a cancellarlo
turbata dice,solo teoria

Congelate sorgenti
nasi di bimbi
a monte di gomme Americane
placente a capricci
--------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: DESERTO   Dom Gen 08, 2012 2:57 am

Cimitero dei silenzi
ognuno per granello di sabbia
accudito rude dal vento
millenaria somma di preghiere
ebbero voci su lettere
pascolate da penne,spade e croci

Pensieri mescolati,impronte
soste di ciglia a lucidare occhi
verso l’infinito tagliato
giallo e blu roventi al sole

Sbucano ombre sottomesse
imitano inquietudini precarie
dissetate in oasi coscienze
sondate in estrema solitudine
quando ogni figura smarrita e misera

Paura e libertà
in solo punto inizio e fine
e immenso all'anima rapita
dal nulla da riempire a pensieri,
continue appianate orme

Essenziale aleggia Dio a intimare
ogni respiro è tutto e niente
in beatitudine di un miraggio
e senza sete nessuno vede

Vanno i passi
geroglifici di ansimi,
nel sudore,rigagnolo d'antica storia
--------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: BALDRACCA   Gio Gen 05, 2012 11:30 pm

Cuore di ghiaccio
seme d’amplesso
maturato in roventi carni
mire di sfoghi
al salto di rosari

Double-face
immondizie e etica
corpo e anima
piombo e ali

Parole benzina
serviranno
a rotolare giorni
e sorrisi tagliole
in occhi da seccare

Compensi
avari smisurati
a estorcere budella
al rumore di spasimi
fritti a sudore freddo

Fiore di ferro
effige su cancelli d’anima
baldracca cavia dei cieli
per animali vizi
tumulati al fango

Baldracca
carne raccontata
da vecchi in osterie
sputano il nome
e cade sotto i piedi
ultima vocale esotica
sulla soglia di casa

Baldracca
X di pareggio
tra vanto e schifo
Ricordo e oblìo
premio finale
...la tua foto di gioventù
su loculo da evitare
da padri in onore
di rispettabili figli
e blasoni di mogli
dal nome di popolo
Ilarico segreto
......SIGNORA....
Cornuta il senso
-------------------
Da:Voci Scomode
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: LASCIATE STARE LE STELLE   Gio Gen 05, 2012 5:53 pm

Lasciate stare le stelle
sono solo fiammelle
di rancori irrisolti
fermati da una coperta nera
la notte

Lasciate stare le stelle
sono tanti occhi che brillano
piangono come cani legati
che hnno perso i padroni

Ogni tanto
nel sereno che inquieta
cade una lacrima
ma qualcuno dice
è solo uno strappo di corda
di un amore tradito
per affossare un cuore
alla terra

Io stasera col naso mirato
alla luna dico la mia
ogni stella cadente non è poesia
che incoraggia gli illusi
ma è un'anima ribelle
presa a calci in culo dal cielo

Lasciate stare le stelle
sono luci che bruciano
sogni di notte
spariscono come puttane
a fine compenso
ai dolori del giorno
e tu amore sei uno
dei miliardi di bagliori
d'imbroglio scoperto
e cadrai in un lampo
alla terra d'inferno
-------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: DEPLIANT   Gio Gen 05, 2012 3:06 am

DEPLIANT

TURISTI IN MOLISE

-Collezionisti di sbadigli
-archeologi del ronfare
-fisici dell’effetto boomerang
e del tempo standbay
-reporter d’arcobaleni congelati
-ricercatori di letargie primordiali
e raccomandazioni a effetto domino
-matematici di conti alla rovescio
-politologi di voti lievitati
-cardiologi di cuori esuli
-sociologi di promiscuità separate
-umanisti di clave religiose
-luminari di ciminiere
-alchimisti di ragli conviviali
-pastori d’icone questue

FAUNA

-Pecore con dentiere
-galline gassate
-cani zerbinati
-asini sillabati
-gatti muschiati
-corvi prostatati
-oche maquillage
-vacche accostate
-maiali quorum

PIATTI CONSIGLIATI

-Carciofi alla maninpasta
-broccoli alla fugaiola
-peperoni alla guardona
-cetrioli a tutto uso
-patate viste e copri
-fichi alla fai da te

VINI
-Traveggole del 57
-dirupo del 69
-tagliacorna d’annata
-cervo d'ogni casa d'annata
---------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: ANGOLI E VETRINE   Lun Gen 02, 2012 2:58 am

Cibo sprecato
cani affamati
dilaniano scarpe vecchie
di piedi zavorrati

Voci assemblano buon giorno
ma il tempo è nero
e Giuda disegna cerchi
alle spalle a triangolo

Esche in vetrine
non convincono bracconieri
e lanciano invettive
a esorcisti vestiti da maggiordomi

Riflessi negli specchi
mercatini di difetti
scambi di denti e nasi
compensi geometrici a occhi guerci

Gonne a farfalle
fiori i semafori
impregnati di DDT
eluderli unico nettare

Cornamuse accordate
da spiccioli schiodati
suonano pentagrammi in tasca
e pollici e indici
ruotano a mezzaluna
poi a scatti all'inverso

Vedetta all’angolo
un collo sboccia e rintana
a ghigni e indifferenze
trova pace e riparo
sotto tegola a cappello

Tacchi smisurati
battono capolinea
a cuori evasi da sentenze
rispediti alle costole

Bambini nei tentacoli
piangono all’avvinghio
si placano alla morsa
sperano commozioni
refrattarie ai volti

Spruzzi di prete sugli ombrelli
balli fuori tempo
spallate arbitrate
con occhi a baionette
alveari le mete di sempre

Sotto un pagliaio nero
su un muro di cera
un bocciolo rosso
serra la sigaretta
sputa fumo a due colonne
sussurra...non si batte un chiodo
Eppure non è un carpentiere
---------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: 31 DICEMBRE   Lun Gen 02, 2012 1:07 am

Miliardi di attori
si autoapplaudono
sul palco del qualunquismo

Assente il pubblico
a caccia di stesso
in individualità vendute
sostituite da spari
sicari ai ricordi

Capponi decapitati
insaporiti
battezzati
con nomi di Nazioni
diverse dalla propria
e serviti da pinguini
mercenari al galateo

Qualcuno sospeso
nel ieri penzolo al domani
da fuggire
prende sul serio
guerra la parte
e diventa per sempre
pirata con occhio bendato
o claudicante capitano Uncino
----------------------
Da:Vetriolo
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: GUERRA TRA LE LENZUOLA   Dom Gen 01, 2012 11:57 pm

Guerre di fagioli macinati
e combusti in notti insonni
di matrimoni al capolinea
mantice lenzuola
a espellere gas nervini
già stecchirono armonie
inventate
-Dal fosso di materassi
trincee
schiene dirimpettaie
aggiustano artiglierie
per incendiare dialoghi
-Spari forti a impressionare
oppure silenziosi a sorprendere,
atomica dei sordi
nella guerra dei dispetti,
sono parole deviate
verso il basso
per liberare bocche
a invettive
e pause al russare
-Intermezzo di luci accese
lampi tra tuoni
e rumori lontani
non arrivano all'orecchio
solo minacciano
nasi in altre mire romantiche
e per vedere forze mancanti
del nemico
alleato forzato
sotto unica pelle di tela
---------------------------------------
Da:Pensieri Alternativi

www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: PENSIONATI   Sab Dic 31, 2011 4:42 pm

Occhi appannati
dei vecchi
nel mondo in bianco e nero
in fila
per una squallida pensione
dietro sportelli tecnologici
tra lo spavento dei riflessi
di rughe che non entrano
negli occhiali di impiegate
col cuore perso nei miti addormentati

Poi tornano a casa
con le ascelle sudate
nelle fatiche di un braccio
coperchio di miserie
da trasportare
in un portafoglio
agenda con foto di morti
col filo del richiamo

Ripongono al riparo
i biglietti per il cibo
nella morta periferia

Impugnano una zappa
per pettinare insalate riconoscenti
con radici avvinghiate
a raggrinziti profilattici
doni sprecati a un progresso di anime
dietro teschi colorati

Si fa sera
giorno aggiunto alla speranza
uno in meno per l’abisso
in compagnia di una fumante ciotola
offerta agli Dei
-----------------------------
Da:Voci Dall'Inferno
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: ANOMALO PRESEPE   Mer Dic 21, 2011 2:45 am

Sembrano tutti vecchi
ognuno accompagnato da due badanti
stamattina al comune
quando i carabinieri li portano a passeggio
-Il sole tra nuvole diradate e veloci
pare fotografo ufficiale della sorte

In convitto contestano intercettazioni
di scarso audio e a porre dubbi
tangenti,tangenziale,tangibile,transitabile
testabile,tastabile,arresto,arista arrosto
soldi,sarde,sordi,saldi

Si dichiarano innocenti e vittime
benefattori fraintesi e gli avvocati avallano
mentre fuori i coniugi difendono i loro eroi

Siamo sotto Natale e il Giudice
allestirà un presepe recintato
ma gli attori scelgono tutti
ruolo di dimessa pecora e asinello
e rifiutano di fare bue,cane, maiale
-Il sindaco manco a parlarne del pastore
inoltre a cammello ruolo ambito
e negazione assoluta a re magi
portatori di doni al Bambino
per paura si possa confondere
regali a regalie,sacchi a bustarelle
-Io nei paraggi sussurro
buon viaggio di ferie alla chiave
lontana dalla toppa
---------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: DIETA   Lun Dic 19, 2011 3:00 am

Colesterolo, !ACHTUNG!
ordini d’arresto di cibi ai cuochi
divieti d’accesso ai frigoriferi nervini E3

A TAVOLA...apparecchiata sobria
fiori e verdure incoronate a idillio
sposate a rate a tisane e intrugli DOP

Una volta al giorno,escluse feste in rosso
carni lamellari di...
mucche, maiali,polli, iscritti a palestre
certificati a trasfusioni di sangue bianco
estese anche a pesci e molluschi
di mari a longitudine est di Greenwich
-pane Salesiano integrale misto a veccia collinare
coltivato in serre circolari fotovoltaiche
devitaminizzato e cotto a legna douglas
in forni iperbarici ad alto voltaggio idroelettrico
-brodo liofilizzato con carni battute dispari
omogeneizzate a vapore in stagioni bisestili

Sottomissioni rigorose a severa veglia
di bilancia digitale a timer e allarmi laser
a bassa frequenza alternata,attenuata
in simbiosi con frequenze cardiache
disarmoniche a palato su scie visive indotte

Farmaci a induzione lenta di sonno REM
preparato a conte lunari di pecore Irlandesi
intervallato da ginnastiche aerobiche
musicate a eco prisma da strumenti
etnici ecologici col marchio CEE

Sveglia a meteorologia solstizia
indotta da omeopatica colazione
e meditazioni ipocondriache

Risultati evidenti e ultimi:
entro due anni del calendario MaYa
--------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: IN CHIESA   Dom Dic 18, 2011 2:21 am

La chiesa pareva uno zoo
zeppa di pellicce,kashmir
montoni,tigri,ermellini,volpi
e l’organo singhizzante
intasato di profumi in contrasto
chimica a delicati nasi esplosi
in starnuti silenziati da ricami

Fuori,sulle scale un prototipo
con braccio monco rintanato
in manico di smisurata giacca
archivio ambulante di stracci
custode di viso scarno brecciato a brufoli
-denti a pali lagunari consumati
da maree di svariati venti
-occhi,melmosi laghi essiccati
ove carogne in dorso al sole
-voce,raffica incagliata in consonanti
-orecchie, corde orfane di plettero
in attesa d’essere suonate da spiccioli

All’uscita di messa
cadevano frantumati sermoni
su eleganze complimentate
e ghigni di rinvii giocavano a tennis
con auguri targati buoni propositi
da interpretare se al bene,al male
imbarazzati alla vista
di quel derelitto cupo alla festa
tintinnava il cappello con l’altra mano
schivata ad arte in consumate distrazioni
a dire abbiamo pregato anche per te

Io cane sciolto,nei paraggi
povero ma ricco in confronto al niente
contento per aver sano ogni arto
e ciò di per se gran ricchezza
estrassi cinque euro con eleganza
sorridente li adagiai al berretto
tra condanne di marmoree facce
che in quel gesto videro affronto
e intralcio alla cavia di Dio
a rendere vivo umano il dolore

Sussurrai tra me...
un giorno la lancetta del male
si fermerà anche sulle vostre ore
..Il Divino vorrà capire
se utile o vana al progetto
sacrificale cavia
-------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: POSTURE E PASTURE   Sab Dic 17, 2011 3:40 am

Posturati a pecora,Italiani
mai s’indignano,solo fingono di farlo
a milioni con lingue a pennelli
a dipingere su deretani adulazioni

Referenti Santi designati all’infinito
a delinquere purchè lo facciano
per designatori a onesti intenti
fedeli al ghigno

Si levano in aria gridi d’onestà
sparo di pistola a salve
avvio di branco a individualità
selezione di specie al discapito

Giuda e coccodrilli,baci e pianti
paresi d’adombrati specchi
consultati a raggiri premio

Monache impellicciate
meretrici animaliste
contrari e uguali annullati
nello zero di ripartenza
voltafaccia a cronometri

Amori filigranati
caste impomatate
stupide galline in cartoline
sogni distanti ma costanti
mai cattura in stupore al cane
la sua ombra vorticante il gatto
ridono al miraggio topi al trono

Steso a copula sorpresa
guarda stelle incinte
comete a inzaccherate ciglia
attende fiati alla nuca
indomito l’animale popolo

Ronfano intermittenti poeti
opulenti su frattaglie colorate
declamate in sbadigli,amore
-----------------------------------------
Da: destini E Presagi
www.santhers
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: L'IMPOSTORE   Ven Dic 16, 2011 2:46 am

Chiese il bimbo al padre
davanti alla disorna lapide
cosa facesse da giovane
l’amato nonno
e questi….fu un grande attore
tutta la vita recitò fedele
da invalido sofferente
e fu pensionato

Ingenuo il pargolo stupito
poverino sempre a fingere di star male
ma non era meglio se avesse lavorato
a copione libero in altri umori
e poter correre,ridere, scherzare?

Bambino mio sei ancora piccolo
se uno finge d’esser Lazzaro
ci vuole anche Gesù al gioco
a dirti davanti a tutti
..alzati e cammina………..
altrimenti se lo fai da solo
ti seppelliscono davvero
in replica a studiare il miracolo
-ho capito ribattè sgomento il piccolo
era un parassita impostore
perciò raramente lo menzioni
-------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: EROI   Gio Dic 15, 2011 2:44 am

Accappatoi ad asciugare
grondante sudore di Statali
accaniti immersi in immane lavoro
accelerato da caffè snervanti
tra nuvole di sigarette, nebbia
di prede in scalmanate soste

Corta la settimana come sbadiglio
mai basta all’opera in reclami a podio
interrotta da insidiose feste
che in forzato ozio sviano ingegno
e pilastri a ponti di week end
mortali ad amore di Patria

Cinico aggravio a minare eroismo
implacabili puntigliosi medici
in premure, sconfinate eccessi
balie in vanto a superare madri
a vegliare salute e ignare a danni
di morbosità in surplus
e su legali carte a intimare
forzato cautelativo inopportuno riposo
tombale pietra a entusiasmi
seppur mai domi scricchiolano
a despoti comandi burocratici
cecchini tentano scrivere
epitaffi d’intenti nobili
-------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: PENSIERI IN FUMO   Mer Dic 14, 2011 2:49 am

Da lontano vidi del fumo
di colore strano
abbozzai delle ipotesi
sarà la combustione dei cervelli
di tecnici comunali che
partoriscono stolture per
licenze edilizie,viabilità

Un odore di stoffa
forse all'incendio in impeto d'amor
in cruenta battaglia dei sensi
mai mi sfiorò l'idea di un incidente
osservando placidi i passanti
ogni tanto a rimirar in alto i nasi
e a scuotere le teste

Feci un passo più o meno lungo
quanto la distanza che va dal muso
ai testicoli di un levriero
e scorsi la signora Elisa con forbici
a tagliar con impeto e bruciare
le foto del marito scoperto a letto
con la cameriera Polacca

Mi supplicò di scrivere per lei due righe
...Oh! corna che ad animal dona
regal figura
per me pugnali in mano d'esploratore
smarrito che perfora gobba di cammello
estremo gesto a dissetar bocca
che la mortal calura sta chiudendo
così l'anima mia trova sollievo
nel caldo inferno ad infilzar
a dar alle fiamme nesfasti ritratti
di vil soggetto che
con raggiri giurò fedeltà eterna

....Oh! mia Signora ancora oggi in beltà
di grazie risplendi e lo scarto di scelta
nell'oblìo del tempo nel rimembrar spera
non dar grugno al traditore
mentre dorme sugli allori di furbizia
scaglia mortal vendetta
come fulmine a ciel sereno

La vidi rinfrancata
con quel sorriso anestetico di sempre
e mi piaceva ancora anche se
un filo d'odio mi stringeva il cuore
per avermi anni addietro bocciato
motivando aleatoria la mia posizione
sociale di scrittore
------------------------------------------
Da:Vite Tremule
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: POETI DA 4 SOLDI   Lun Dic 12, 2011 12:25 am

Desti
da qualche sparo di bocca
sguardi a saetta
rapiscono
volti per strada
e gli fanno una vita
a misura la notte,
sono occhi di poeti
da quattro soldi
dormono poco
e a lume di candela
ondeggiante a spiffero
imitano l'ombra di fiamma
e come una bussola
ubriaca al magnetico
con la testa
per l'unico amore,sul muro
che trema sincero per loro
e non fa fermare il cuore
che pulsa nel frigo,
sono poeti da quattro soldi
in silenzio forzato
è scaduto l'affitto di voce
al cervello,satura spugna
e con una penna
arrestano due spaurite emozioni
nascoste tra le spine
nel deserto dell'anima muta,
sono gendarmi e ladri
da quattro soldi
fuori da ogni cartina geografica
in galera su un'isola
di fantasia
in un mare di inchiostro
dove ogni giorno
si riversa l'umore...nero
ha sorgente nel petto
----------------------------------------------
Da:Pietre e Utopie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: IL DOGANIERE   Dom Dic 11, 2011 2:17 am

Aprì la valigia
mostrò al doganiere la pelle e il destino
che coprivano un orologio
disse questo è il mio cuore
nel ventre del tempo
non me lo potete levare

Benvenuta signora
i suoi oggetti stanno alle regole
ma ha qualche cosa
di torbito agli occhi
che nasconde il freddo dell’anima

Sogno una Patria
col sole vicino
e una farfalla che duri
fino a novembre

Ripasserò al ritorno
con un diamante
al posto dell’unico dente
che mi manca al sorriso
donato in pegno
ai vicoli che mi inseguivano

Non è il mio mestiere
smentire certezze
ma già altre volte
ho visto fiori sciupati
rispediti al mittente
e nel breve tempo dell’uso
avevano vegliato salme
che recitavano i vivi

Di sicuro le offriranno un lavoro
di una o più mogli
senza l’obbligo di riscaldare
le mura
ma solo lenzuola in posti diversi
con l’incentivo dell’anonimato

Si salutarono
sotto la finta calma dell’uomo
che l’aspettava
gli aprì lo sportello
disse l’inferno è cambiato
la barca al traghetto di anime
è solo metafora ormai

Con una mano
come a voler imitare un’onda che trema
e una spada che si pianta alla terra
il finanziere senza volerlo
imitò un’abbozzo di croce
e si ricordò del poeta Virgilio
ma stavolta al confine
tra la squallida terra
e l’inferno dei vivi
--------------------------------------
Da:Voci Dall'Inferno
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: EPITAFFIO COMUNISTA   Lun Dic 05, 2011 5:36 am

Fiero ai raggi x al torace
appariva sempre una falce
incrociata a un martello
-A recalcitrante ingresso di banca
suonava il metal detector
e quando passava in un campo di grano
questo si piegava in riverenza
al maturo rimando
e i chiodi a omaggiarlo si piantavano
al muro da soli
..Comunista era il marchio
adirato chiedeva a ognuno
degli appropri il testamento di Dio
e a ilarità in diniego,ladro gridava
il mondo è anche degli animali
ogni croce è fermaglio simbolo
di dolore,prezzo d’ogni vita
pulsante,prova ne è il sole
che mai schiva in distinguo
un cencio da un frac
una gramigna da un fiore
-La morte,traguardo e partenza
con terrore schivata da ogni essere
alimentato ad ossigeno
-Questa lapide,infinito gradino
d'irraggiungibile regno d'utopie
ogni piolo servile dente a sorriso
a scalfire grugno del mondo
-Questo marmo,aeroporto al lascito
d'anime libere ai posteri anche se
vi decollano avare ali piombate
a mai sazie ingordigie
--------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: FOGLIE MORTE   Dom Dic 04, 2011 2:26 am

Al passaggio di macchine
tentano di resuscitarsi le foglie
rantolano in aria vibrata
e poi in macabra danza
ricadono nel puzzle precario
fin quando a sera inzuppate di rugiada
trovano pace ai bordi di cunette
consegnandosi al macero

Sui rami i corvi paiono
macchie d’inchiostro a brutte copie
e folate di vento sbuffi d’asciugo
di scolari svogliati
a rigori di compiti,
premure,lungimiranze d’adulti

Sui tetti rinverdiscono chiazze di muschio
porri di speranze
al circostante che lento saluta
sotto grigio marmo del cielo
che cala dai monti
spronando avamposti di nebbia

Voci lontane
impatti tra scoppi di gola
e implori cacciati da nuvole nere
umori in attesa a ritornare alla fonte

Speranza a un angolo,
tremule acerbe bocche incollate
riscaldano due bucaneve
esplosi dal petto
---------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: PASSERA PASSERA'   Ven Dic 02, 2011 3:56 am

Boccheggiante
in entusiasmo
d'apertura
d'ali
ai primi caldi dei dì
di primavera,oh! tu
vanitosa illibata passera
dal lustro gentil piumaggio
che al sol dona riflessi
irresistibili d'adescaggio vano
che a più cor stende il sogno e
dona indomabile tristezza,
aspetti il tuo principe azzurro
ma questi come ogni anno
ubriaco ai mille dolci canti
di richiami sparsi
passerà veloce
e la maldestra nuvola
mai a lieta sintonia
farà da testimone
sarà solo rigorosa tenda
al tuo sguardo sulla scia
che rapisce l'illusione
oh! mia amata passera
quest'ultimo dolore
sugli anni del tuo sogno
passerà
e sarai passera
all'uccelli di specie,normali
che mai s'avvicinarono
timorosi a considerarti
d'altra specie
inarrivabile,fanatica
canarina
--------------------------------
Da:Pietre e Utopie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: ORTO DI GIUDA   Mer Nov 30, 2011 3:31 am

Certo lo farò di nascosto
per non infrangere la legge
brucerò bandiera e costituzione
griderò Italia e poi un rutto

Sul mappamondo colorerò
d’azzurro questa cagna di profilo
a simulare lo sprofondo nel mare

Per un sogno di Patria
divenuto bottino di pochi
morirono sulle alpi
di fame e di freddo
in guerra anche due miei avi
e vano fu il sacrificio
diedero solo più terre da violentare
e letti benedetti a ladri e puttane

Italia,orto di Giuda
ove costretti a impiccarsi
lungi da effige di croci
per eludere umiliazioni di fame
poveri Cristi chiamati destino

Italia, lingua di fuoco
accesa da piromani
subito a spegnerla per lavoro
con orgoglio essi stessi

Vangelo in mano destra
nell’altra fiori a mimetizzare
pugnali affamati di schiene

Su palle di cannoni con investitura
messi viaggiatori con assegni bancari
passaporto di preghiere
a varcare il cielo a comprare immortalità
e nel ritorno ad atterrare
su curve carni,cumuli indigenti

Sempre più frequente
il sogno che ci invadano
per schierarmi col nemico
e gridare a squarciagola
fratelli…BASTARDI….
--------------------------------------
Da:Destini e Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: RITORNO   Mer Nov 30, 2011 1:20 am

Dietro l'esca dei ricordi
tornai dopo vent'anni al mio paese
arroccato su gobbe di destini
avvolti in nebbie d'uve macere,
volti scolpiti d'attese e vite statiche
rotolati stancamente su calendari
felici mi salutarono
e a ogni loro nome dichiarato
associai sbiaditi fotogrammi
d'un film archiviato nell'inconscio
e quando finì la pellicola
una donna coi capelli corvini innevati
cornice d'un volto Modigliani
con impeti insicuri mi baciò
ed ebbi un sussulto al cuore
mentre allo sguardo gelido
mi s'imbalsamò puzzle completo un sogno,
poi lento si movimentò
al sangue letargico
subito incandescente
verso il tempo retroattivo
-Nell'escursione termica
tra marmorea carne e sudore freddo
si materializzò una dolce fanciulla
e sulle guance sentii soffriggere
il suo tatuaggio di labbra
al primo acerbo rossetto
polline su ali di farfalla
-Un claxon, impaziente segno d'attesa
separò le anime fuse in armonie del passato
di due carcasse sconosciute al presente
brutte copie d'un amore
bruciato dal destino
------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: DOPING   Ven Nov 25, 2011 1:24 am

Pedala pedala
stavolta la roulette è tua
hai l'indice nel cuore
la pallina nelle ossa

La salita è dura
come i ricordi alle spalle
ma fuggono i paesaggi
fantasmi alla luce
rotolano in discesa

Anche il vento è alle spalle
e tu più veloce
dell'odore del distacco
che hai lasciato
sulle facce incredule

Il cielo è nero nella vetta
nuvole di maschere
a sorvegliare Dio
tu lo bucherai sorridendo
a stringergli la mano

Perdono eco le voci
frustate dal silenzio
si sprigiona la chimica
nelle ali leggere
al delirio dei consensi
che scaldano gli applausi

Domani
col tempo che non scherza
coi muscoli di piombo
a proteggere la gloria
chissà se potrai volare
con la sola forza
delle piume?
---------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com


Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: BISCHI DI CROCI   Gio Nov 24, 2011 1:21 am

L’istinto di sopravvivenza
a volte mi portò oltre l’umano
con poca luce divorata dal dolore
sconfinai nel nero male ma mai per agi
e il rimorso fu peggio d’indigenze
l’inferno già in terra lo pagai
non credo possa esserci pena
ulteriore al cielo in aggiunta

Difesi ogni animale dal gioco dei fucili
e tal gesto visto intralcio di svago
perciò nessuna mano su questa lapide
un fiore,un gesto vi posa

Un pettirosso,un merlo,tutto l’anno
danno voce a questo capezzale muto
e la mia foto sorridente,è un cartello
e ogni dente una lettera a dire
…Divieto di caccia tra i morti…
mentre Giudice il silenzio
infilza le tombe per un rosario
che mai chiude cerchio e prenota
vivi atterriti alla conta
-è per questo che nessuno mai spara
nel regno freddo dei ritratti
e anime pure come animali
preferiscono boschi di croci
ove il canto è voce di angeli
suadenti al Padre celeste
addolcito a clemenze
---------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: EPITAFFIO INFINITO   Lun Nov 21, 2011 2:12 am

La notte denunciò il giorno per stalking
e questo fece lo stesso con lei
-io ero il severo giudice del tempo
e dopo aver ascoltato paziente
i giorni,le ore,i mesi e gli anni
come attendibili testimoni oculari
morii vecchio,stanco prima della sentenza
del processo che avevo ereditato
da una lunga scia di giudici
che fecero uno dietro l'altro
la mia stessa ingloriosa fine
-Mentre me ne andavo ebbi l'impressione
che i due denuncianti si misero a copulare
e una luce nel buio mi fulminò
.....all'ignoto................
---------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: L'ALBA   Gio Nov 17, 2011 1:10 am

La luna all’alba
stanca di dirigere il traffico dei sogni
e arroventata dai dolori
finiti esausti appollaiati sulle stelle
si cala in mare a raffreddarsi,
lascia una lama rossa,
tremula
sull’acqua increspata
fumosa ai vapori della tempra
sulla quale il sole sovrappone la sua spada
per il rito delle consegne
- la luce caccia il buio
e vampiri ritornano ai cervelli
i sogni più forti per ritentare domani
oltre al cuore hanno rabbia poesia e ideali -
Quelli più deboli sono rimasti
appesi stoccafisso al cielo
ormai visto coperchio della pentola terra
per uno stufato di anime
a nutrire carcasse nel viaggio a zonzo
- l’alba questo gong muto
fatto di contrasti
per avviare al giorno
i derelitti a vivere -
—————————-
Da:Soste Precarie
www.santhers.com

Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: ANNI   Lun Nov 14, 2011 4:29 am

Anni
pietre al collo
a pensieri incerti
tra approdi pirati
e abissi d’anima

Palline sventrate
da catene
rosario del tempo

Spiedi di stagioni
cotti su pensieri
arroventati
da dolori

Lenze di parole
spezzate
all’amo dei sogni

Monete di giorni
fuori corso
nel salvadanaio
alla dogana
del silenzio

Numeri
imprigionati
nei calendari
e fucilati dai ricordi

Dadi di stelle
lanciati
dal destino
tra sole e notti

Microbi e orgasmi
a costruire
e disfare
statue di carne
-----------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com

Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: ANIME IN ASCOLTO   Mer Nov 09, 2011 2:21 am

Di nascosto
per paura di me stesso
andai a trovarla al cimitero
per dirle ciò che mi aveva impedito
il coraggio...di entrare
nella sua timidezza
aggressiva nelle difese

Il nostro fu un amore intenso
fatto di silenzi
di gesti
di sguardi
da interpretare
che fondevano le anime mute

Non ci fu mai dialogo verbale
nemmeno in sogno
mai un abbraccio
una carezza
un bacio
magari coperti da un saluto

Apparentemente morì prima lei
nell'anima non so
non lo saprò mai

Giunto nel luogo
dove finiscono le pene
vegliata da un cipresso
con la schiena piegata
come a tendere un'orecchio
e dar conforto al lungo sonno
vidi la sua foto
sulla ceramica cotta
a mille gradi

Dalla scrittura qualunquista
quì riposa....
due solchi mi riportarono ai suoi occhi
lo scavo di due lacrime mai interrotte

Intatto era rimasto il suo dolore
mi guardò con sospetto
...e io cercai di parlarle
ma la bocca non rispose

Intorno vidi altre lapidi
coi volti sereni
come a invogliarmi a rimanere
ma proprio accanto a lei
non c'era altro posto
per dormirle eterno accanto

Me ne andai con passo leggero
..notai una caverna scura nel petto
lasciata dal mio cuore

Io unico morto
che camminava seguito da un'ombra
che al mio voltarsi si dileguò
nel silenzio eterno dei respiri
-------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: I-TAGLIA   Gio Nov 03, 2011 2:50 am

Illeciti sdoganati nelle chiese
di milioni di ruffiani raccomandati
millantano onestà sudate sangue
pioli d’infinita scala di raggiri
sono gli stessi che dopo aver messo
depredi al cumulo gridano giustizia
ladri con paure d’esser derubati
invocano privacy al bottino
gridano cecità di giustizia
verso coloro che li imitano
parlano di Patria quando avvertono
insidie al bottino e di federalismo
a volerlo occulto preservare
dittatori monarchi della carne
e Comunisti d’ossa a plagio d’uguaglianze
imprenditori dello spenno
infermieri degli arrosti urlanti
in una mano alta la croce
nell’altra il pugnale dorso d’occhi
-Rosari e catene galere alate
da tintinni e parole al vento
----------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: CONTADINI   Gio Nov 03, 2011 12:46 am

Facce di creta al sole
con scarpe a bocca
di neonati al fato
in fruscio di cibo
pettinavano grovigli d'erba
ingrassavano avvocati
per un confine vinto
che donava gloria agli avi
e medaglia pezza
a deretani al vento
......contadini.....
convinzioni affidate a muli
rese labili da stregate ombre
dissolte in piatto d’acqua
con dispari gocce di lacrimose olive
antidoti a invidie e malocchi
tumulati domenica al tempio
al levar di cappello
gesta di tenaglia mano
da terra a cielo
e carezze ad appollaiati angeli
in spalle arcate al dubbio estinto
.....ora chimici
guidati da effigi di risorto Lazzaro....
con potenti veleni
lucidano frutti esca
a ingordigia d'occhi,
offrono stecchiti al diavolo
oltre agli insetti
sprovvedute creature di Dio
che d'essi si nutrono
-per madre natura
hanno perso..ogni rispetto
tramando orfano
----------------------------
Da:Voci Scomode
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: LA CINGHIA   Ven Ott 21, 2011 1:04 am

Una cinghia si vantava
d’esser indispensabile
alle due pulegge
e che senza il suo avvolgente abbraccio
condannate all’immobilismo
e quando queste le fecero notare
che facevano parte d’unico progetto
s’irritò fino al punto
che saltò dalle guide
e interruppe il moto d’una macchina

Adirato il propietario del mezzo
andò dal meccanico a sostituire la disertrice
subito scaraventata tra i rottami

Ripristinato il moto
il novizio ricambio sussurrò
alle due pulegge…
ci si dimentica sempre
che nessun Re esiste senza popolo
e anche il più elogiato dipinto
ha bisogno d’un muro anonimo
per esporsi a miglior lustro
---------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: CARA   Mer Ott 19, 2011 5:36 pm

Cara
ho scritto per te una poesia
per dare almeno voce
al mio cuore senza speranza
-Nel trovare le parole migliori
ho fatto tanta fatica
sono passato su dolori già scritti
-Poi ho pensato....
se qualcuno non mi lascia morire
come un cane bastardo
che ha abbaiato per niente
e scriverà il mio nome
nell'albo dei lamenti,
parlerà delle mie strade sbagliate
e tra gli ostacoli scriverà il tuo nome,
mondo schifoso...fra cent'anni
si parlerà anche di te
in questi versi sprecati
senza che tu abbia fatto il minimo sforzo
-No..non lo posso accettare,
leccornia di fuoco sarà questo foglio
morirai in silenzio,anonima eterna
mentre io macero nei sogni
--------------------------------------
Da: Pensieri Alternativi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: RONDINE DI MAGGIO   Lun Ott 17, 2011 1:07 am

Con nuovo lustro piumaggio
con fatica hai lasciato altro paesaggio
sei tornata e saluti con delizioso volteggio
tra l’odore dell’erba pronta a foraggio
al vecchio tetto farai fra poco atterraggio

Nell’impervio lungo viaggio
degli umani hai rischiato il linciaggio
per fortuna appena in tempo al riparo di un faggio
e alla iena delusa è rimasto della tua morte il miraggio
anche se rimanderà a settembre la delusione di maggio

Poi mi racconterai spero buone notizie
per porre il mio cuore in lieve delizie
spero all’altro capo di terra sian cadute malizie
ci siano anime candide non corrotte a sporcizie
uguaglianze che hanno sconfitto ingiustizie

Qua la vita scorre con grande dolore
io ho perso anche l’unico amore
e il sorriso è finito nel vortice del malumore
ai denti nell’inciampo la parola si fa rumore
l’anima ha fatto secco tonfo nello squallore

Caro amico il male è ovunque lo stesso
in ogni terra ci sono occhi col male riflesso
c’è il malvagio che sfrutta il dimesso
a chi tanto oro e a chi nulla è concesso
il povero ha l’unica forza di rimanere perplesso
—————————————————-
Da:Vite Tremule
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: IL BULLONE   Dom Ott 16, 2011 2:39 am

Una vite e un dado
servirono a lungo un motore
ma un giorno questo
dopo colpi di tosse si spense
grippaggio fu l'amaro responso
e quando il meccanico a fatica
smontò ogni pezzo ossidato
gettò in un angolo i sopra citati
fedeli in anni al serraggio
per sostituirli con altri cromati

Un giorno passò un rigattiere
e caricò l’accumulata ferraglia
ma mentre col carretto viaggiava
verso il cimitero dei metalli
una voce sottile si pose all’orecchio
..buon uomo avvitami al mio amore
disse il dado

L’uomo rovistò e trovò i due pezzi
l'avvolse e poi li lanciò in un torrente
e quando lo sguardo seguì il tonfo
un forte bagliore gli fermò il respiro

S’avvicinò e scorse una grande pepita
la raccolse e felice esclamò...una vite
può cambiare per sempre una vita
--------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: PORCILI   Mer Ott 12, 2011 6:50 pm

Occhi toppati
politici bendati
sguardi stetoscopici
rosee carni allacciate
sproloqui bombardati
narici consumate innevate
nervi sfibrati
Santini filigranati
su comodini intarsiati
-Andirivieni sincronizzati
giochi solitari
d’arti superiori
di plebei compiaciuti
origlianti
-Porcili Statali
copule vidimate
ingrassi veri
contenti palafrenieri
-----------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com

Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: ANNI 60   Sab Ott 08, 2011 2:23 am

Vigile di leccornie corruttive
l’usciere dirigeva traffici
della regione Molise
…primo piano olio
caciotte in fondo a destra
salsicce terzo piano
polli al secondo,prima a sinistra
nasceva uno dei primi centri commerciali
copiato in seguito dagli Americani

Affluivano dalle campagne e dai paesi
ad ungere l’intasata burocrazia
e liberare pensioni, posti di lavoro
illegalità varie e truffaldine illusioni

Non era raro vedere sul pullman
uscire da una borsa la testa d’una papera
o le orecchie di un coniglio
oppure specie d’estate sentire
il tanfo nauseabondo dei formaggi
misto a fumo di trinciato forte
e odore di sudore a svolazzo d’ascelle
per non parlare dei fiati
al salto di denti marci macerati al vino

Tra i viaggiatori molti contadini
ispide barbe e cappelli habitat a funghi
vestiti impregnati di stalla e fuliggine
e con Grosse mani ove calli e crepe
parevano mappe di dirupi viste dal satellite

La strada era piena di curve
e gli occupanti navigavano
alcuni vomitavano senza vedere il mare
ma poco importava il ballo alle budella
un ufficio del paradiso in terra l’attendeva
e al ritorno un coniuge biascicante
che col pollice saltava palline di rosario
-----------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1043
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioOggetto: READING   Ven Ott 07, 2011 4:51 pm

Metastasi promiscua
da malaffare a religione
-Ruggine al ferro
tarlo al legno
zecche al sangue
nefasti ai tre regni
mancavano solo ai reading poetici
a distribuire targhe
a impacchettare ipocrisie
a imputridire anime
a ghettizzare idee
a diplomare fiati
a decodificare abbai

Politici
venditori di fumo
giocolieri di sinonimi
e doppie negazioni
sommate
ritrattabili affermazioni
in certezze variabili

Oh! voi poeti
rosei sazi e paffuti
a declamare
anemie di letargie
ai figli di Dracula
assetati
----------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com

Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: QUANTI ANNI   

Tornare in alto Andare in basso
 
QUANTI ANNI
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 23 di 26Andare alla pagina : Precedente  1 ... 13 ... 22, 23, 24, 25, 26  Seguente
 Argomenti simili
-
» Smigol
» Io non dimentico
» Abito anni 50
» 2011 Walt Disney World compie 40 anni
» Quotazioni degli anni passati...

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
BestiarioPoetico :: LO SPECCHIO CHIAROSCURO :: PAGINE DI MICHAEL SANTHERS-
Andare verso: