BestiarioPoetico

Il Pensiero riflesso nello specchio oscuro
Gli animali e le figure nell'immaginario - Gli eventi e la memoria
Letteratura - Poesia - Arte - Filosofia - Etica - Bioetica
Miti e Leggende



 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
Mi piace pensar che qualcuno -girando e dell'altro cercando- curioso, per caso si trovi davanti una pagina, l'apra, la legga e qualcosa d'intenso rimanga, come quando si coglie al tramonto il colore del sole che muore, mai uguale, sapendo che è solo di un attimo

Condividere | 
 

 QUANTI ANNI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1 ... 15 ... 26, 27, 28
AutoreMessaggio
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1108
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: QUANTI ANNI   Lun Lug 19, 2010 2:52 am

Promemoria primo messaggio :

Ho il doppio degli anni
della vita massima
di un cane di buon padrone

Ho gli stessi anni di un mercante
tra l'avvio e l'arrivo
meno quelli di un bambino
al primo stupore

Ho gli stessi anni di un padre
che smette di esser figlio

Ho gli stessi anni della metà distanza
tra gli occhi e il tramonto
dietro l'ultima collina

Ho la stessa età di chi può anche arrendersi
e il doppio di chi spera senza affanni

Te lo dirò bambina mia
anche se il conto è facile
ho solo cinque anni in più del tuo sorriso
---------------------------------------------------
Da:Amori Scaduti Di Un Essere Qualunque
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1108
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: ZEPHA' ZERUPPHA   Sab Ago 28, 2010 2:28 am

-Si chiamava Zephà Zeruppha
veniva dall'oriente
aveva occhi neri lucidi
all'ombra di un turbante
color oro antico
-Aveva strane erbe
per combattere il dolore
sempre acceso
degli amori ormai dissolti
-Disse alla donna
sei ancora giovane
e il tuo seno è una fonte
d'inesauribile affetto,
io qualche cosa posso fare
ma non è più la stessa strada
quella del ritorno
per chi da troppo tempo
se n'è andato,
gli alberi hanno perso molte foglie,
i fiori del viale
sono stati calpestati
e il fiume sotto il ponte
non fa più rumore di vita
-La ragazza accennò a un sorriso
e chiese l'erba giusta
almeno per far dormire il cuore
-Tieni è un decotto d'illusioni
per un tempo lungo
ad attenuare i tuoi pensieri
per aprire lentamente
la tua porta a un altro amore
-Guarda il mio turbante
è il regalo di una stella
che mi fece visitare il cielo
e poi non l'ho mai più rivista
e non per questo mi son perso
nelle tenebre
-Un'altra stella ce l'ho quì di fronte
sei tu ragazza mia
e la luce che emani
felice nell'incanto mi porterà lontano
per una strada senza tempo
-Nessuna stella mai si spegne
solo si allontana
per andare a illuminare
altri mondi
amore caduto nel mio cielo
sono io la meta del tuo viaggio
--------------------------------
Da:Normalità Incondivisibili Tra Maschere Clonate
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1108
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: CODA D'ESTATE   Ven Ago 27, 2010 2:58 am

Ultimo maquillage di rondini
al nido,mezza vita
altra metà oltre concentrici orizzonti
smarriti alla conta del cuore
intento a sommare nuove prole

Eroica vedetta di foglie di pioppi
ingiallite caduche bandiere
a vanità d’elusioni a regole
del tempo scritto in sorprese
che ognuno crede suo scettro
e fu di tutti inutile al baro crederci

Scheletriti ruscelli risorti
srotolano pelli a nuove vene
corde di chitarre molle
stoneranno addii a ricordi
ninna nanna a infantili pensieri
in nicchie nascoste a esperienze

Tutto cambia nell’uguale di turno
amore mio, tranne il nostro rimando
a coltivarci fiori del male nelle ferite
circoscritte in sguardi fantasmi
che rendono primario l’invisibile minacciato

Nella gara dei giorni da sommare al dolore
e depennare dalla vita ingannata
lento ci cadrà addosso l’autunno,
aggiungerà promiscua croce
verticale bianco capello,orizzontale ruga
e per conto proprio le bocche
masticheranno requiem un bacio
a un volto indecifrabile
messo alla porta da anime inospitali
e dipinto in sogno su sudario cuscino

Coda d’estate
effige d’inferno voluto
da due anime orgogliose
------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1108
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: METEORA   Gio Ago 26, 2010 1:53 am

Delle rose il vibrar
ad ali di farfalla
nell’aria i tremuli petali
e del glicine lo sputo
di profumo di riserva
al passar della fanciulla
dal ciel piovuta

Nel cortile il pavone
a tal visione avvertì
insidie allo scettro
e il lustro del piumaggio usò
a confronto
e al rimirar di stagno corse,
colpa in ira si diede
alla sconfitta
che ancor più grande apparve
al danzar sull’acqua
di piume evase
tremolìo ai riflessi

Fosco il cielo terso
all’azzurro d’occhi incorniciati
dalla dorata chioma
parve al mio cuore
in dileguo al sangue
e a seguir per sempre l’incanto
meteora alla vista
tatuaggio all’anima
--------------------------
Da:Parole Fredde
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1108
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: LA VEDOVA   Mar Ago 24, 2010 11:57 pm

Inconsolabile vedova
sovente si recava al cimitero
col suo mazzo di fiori freschi
e poi indietreggiando
senza mai voltare spalle alla tomba
s’avviava guardinga all’uscita

Gran rispetto d’amore eterno
le disse un giorno il custode
ma non Le sembra d’esagerare?
…No rispose la donna
in vita mi ripeteva all’infinito
hai un sedere che farebbe
resuscitare i morti
------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1108
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: DONI D'AMORE   Lun Ago 23, 2010 1:44 am

Finito i soldi
non ho fatto più offerte in chiesa,
e gli addetti alle luminarie di Dio
hanno staccato la luce
alla stella che ti regalai amore
e di notte hai smarrito
la strada dei miei sogni

Hai detto con saggezza
non esagerare con doni cosmici,
io t'amo veramente
a me basta il riflesso d'un diamante
piccolo come ciliegia
per ritrovare agevole il percorso
---------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com

Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1108
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: ORIENTE   Gio Ago 19, 2010 3:47 am

In immobili vite
plasmate al creato
cuori si frantumano doni
a mistici richiami
di luoghi d'incanto,
albe orientali
nella calma serafica
imbalsamata
da rituali gesti compunti
di monaci Buddisti
che lenti cucinano
silenzi da offrire
suggerimento
di voci interiori

Intensi colori sgargianti
armonizzano occhi zuccherati
nel connubio soave
tra sfarzi,miserie mai pene
e millenari sorrisi
orizzonti d'inconsci

Donne vestite fierezza
liberano infinite dolcezze
nel tempo sfiorato che non esiste

Oriente
limbo di pace
fiato d'armoniche
e suoni da cogliere
richiami di passi felpati
in sale d'attesa
precarietà felici
mai misurate
mai scosse
da lancette di rughe
ferme saggezze
---------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
wagena
Admin
avatar

Numero di messaggi : 393
Località : Zena dunde t'ae
Occupazione/Hobby : sbruggia e matasse
Umore : dipende da chi me gìa inturnu
Data d'iscrizione : 17.08.08

MessaggioTitolo: Re: QUANTI ANNI   Mer Ago 18, 2010 1:26 pm

E se per caso ti cade una moneta, non chinarti mai per raccoglierla drunken
Tornare in alto Andare in basso
http://oceanisocchiusi.spaces.live.com/
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1108
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: IL CANNOCCHIALE   Mer Ago 18, 2010 1:35 am

Anni addietro era solito nei paesi
per le famiglie cercare prestigio
in amicizie o comparato di preti
anche per mediazioni sia in terra
che in cielo

Una giovane coppia di contadini
nell’intento riuscì
e nel sorriso il riconoscimento acquisito
per lo sfogio del prestigioso blasone
compare Reverendo Don La Furfa

Ma per gentil modi e gesti suadenti
la giovane sposa fu ammaliata
dalla tunica nera che ogni giorno
inanellava parole tra diavoli e Santi
e circuiva, coglieva il frutto proibito

La donna caduta nel mistero di fede
un bel giorno sollevò il dubbio
al corvo di Dio del certo peccato
ma questi per dimostrare
l’errata interpretazione
promise artifici coperti dal palmo celeste
e invisibili agli occhi dell’ignaro marito

Un giorno in una primavera invadente
con profumi che incitavano estasi
la coppia al riposo nell’intervallo di fatiche nei campi
all’ombra di un cedro consumava meritato pranzo
quando d’un tratto sulla collina fiorita
alla distanza di un tiro di schioppo
una nera inquieta figura sospetta
passeggiava, avanzava e come granchio
si ritirava all’indietro

Dopo mezz’ora
a riconoscimento già da tempo avvenuto
il messaggero del Padre dei Padri giunse alla coppia
con un occhio socchiuso recante un binocolo in mano
riprese fiato e tra lo sbigottimento delle due figure
fece partire raffiche di pesanti invettive
per indegno comportamento e amicizia
di fiducia abusata verso chi del ruolo
deve fare modello
e loro invece come animali
si erano lasciati andare agli impulsi
che la stagione risveglia...l’amore selvaggio

Tutti e due con stremo di forze negarono increduli
fino a quando il contadino strappò il binocolo al prete
e si avviò sulla collina mentre Don La Furfa
approfittando di tale assenza e distanza
con impeto si sciolse con la donna nei sensi

Si ricomposero col tempo dovuto
e quando giunse il marito
con violenza e stupore pestò il malefico arnese
il canocchiale, occhio del diavolo
capace di trasfigure le realtà più limpide
insultando il vegliare di Dio sui casti pensieri

Il mio poema finisce dicendo
fate attenzione ai garzoni di Dio
--------------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
wagena
Admin
avatar

Numero di messaggi : 393
Località : Zena dunde t'ae
Occupazione/Hobby : sbruggia e matasse
Umore : dipende da chi me gìa inturnu
Data d'iscrizione : 17.08.08

MessaggioTitolo: Re: QUANTI ANNI   Lun Ago 16, 2010 12:44 pm

Grazie per queste belle pagine Michael! Grazie ancora le rileggerò molte volte, le tue , profonde poesie. Un abbraccio
Tornare in alto Andare in basso
http://oceanisocchiusi.spaces.live.com/
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1108
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: 15 AGOSTO   Lun Ago 16, 2010 3:43 am

E' domenica di Leopardi
che osserva dal ponte
il fiume che rotola
i sogni del sabato annegato
sui massi che hanno perso
lucida cotica secca
specchio di cielo
e ora amplessi
stimolati da carezze
d'acqua ove il sole finge aggiusti
a paresi variabili
in rimiro al flusso d'addio

Sassi lanciati da monelli
non fanno più cerchi
s'accodano inquieti
al lungo rutto vomitante
al mare inquieto

Le atmosfere
riprendono il precario
che avrà il suo podio
nell'oblìo raccontato
paura di ogni vita
cavia eterna di fede
in lumi rubati

Ride un vecchio
a cui manca un dente
per ogni anno del suo cane,
non s'è mai mosso da quel luogo
eppure ha viaggiato
nel suo inconscio
quanto dieci volte
il giro del mondo
-------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1108
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: LUCE D'INGANNO   Gio Ago 05, 2010 11:15 pm

Con ombre
inquiete
trafitte
da luce
filtrante
da spazi
rubati
a finestre
imprecise
lenta
si spoglia
con giochi
d’inganno
in questa stanza
guscio violato
d’inerme animale
l’ultima pace
dell’anima mia
—————
Da:Pietre E Utopie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1108
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: LA VECCHIETTA   Gio Ago 05, 2010 2:52 am

Setole e capelli
innevati,
denti assedio di parole
nel parcheggio
d’anni da rimuovere

Una casupola
frontiera ultima al progresso,
tetto e finestre
fisarmonica d'addio

Gerani,basilico e prezzemolo
giardino all’uscio
ultimi fiori d’anima

Solitudine fuori vocabolario
sogni di gioventù
su ali mai stanche,
pascola sereno il cuore
nei ricordi coltivati
------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1108
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: IL SORTEGGIO   Mer Lug 28, 2010 1:11 am

Lenta con fare impercettibile
una lumaca attraversò indenne la strada

Fece la stessa cosa un uomo mediocre
e una macchina gli rubò per sempre la vita
che servì al destino per un mosaico
dove mancano sempre i pezzi
sorteggiati a prezzo zero
per il dolore di chi resta

Purtroppo era un uomo qualunque
che per strada si confondeva

Qualcuno gli regalò una stella
che non conosceva
altri evidenziarono un vuoto
che non era stato mai pieno

Furono scavate frasi e commenti
di gloria mai seminati
-Il tutto durò solo un giorno
poi l'oblìo divorò per sempre quel nome
un nome come tanti
sorteggiato al posto di una lumaca

Io penso
per restare in qualche memoria
bisogna aver fatto del bene o del male
in modo...abbondante
------------------------------------------
Da:Amori Scaduti Di Un Essere Qualunque.
www.santhers.com


Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1108
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: FARAGLIONE   Sab Lug 24, 2010 3:11 am

Là sul terrazzo d’ultima casa
sopra gli scogli ove ai piedi
il mare bacia la terra arroventata
dal sole che sgretola intonaci
piglia all’amo anime in attesa
d’una notizia evasa agli abissi

Là dopo giri di prova
auspicò d’esser sepolto
affinché Lei promossa sirena
potesse ogni giorno parlargli
specie d’inverno quando il vento salato
taglia facce indiscrete
costrette al rintano

Lei partì un giorno d’estate
tra grida di festa e giochi di bimbi
cavalcò un’onda di solo andata
salutò muta coi capelli dorati
divenuti improvviso tentacoli
in fuga dal vuoto in appiglio

C’è una voce la sera prestata ai gabbiani
stridula chiama un cuore impietrito
solo lui la capisce e sul muschio bagnato
del faraglione la scrive
con lo stelo d’un fiore
e con due labbra viola l'asciuga
----------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1108
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: GIUSTIZIA IMPLACABILE   Gio Lug 22, 2010 1:03 am

Implacabile il Giudice Puleggia Delle Funi
condannò alla padella la cipolla
per aver fornito spesso alibi di pianto
alla moglie traditrice
-Ancor più severo fu con la patata
per aver occultato le borse sotto gli occhi
-Bandì dalla cucina l'aglio
artefice del mancato dialogo
e inveì contro i fagioli terroristi
accusati di dirottamento di fiati
necessari alle parole per spiegarsi
-A nulla valsero le proteste dell'avvocato
che lamentò un numero spropositato
di schioppettate subite dal suo cliente
scambiato per cervo a causa di pesanti corna
-In appello furono convocati fave e prugne
artefici d'andirivieni del tradito al bagno
con conseguenti rumori oltraggiosi al galateo
quest'ultimo collante necessario di tutti gli amori
-La stampa gridò allo scandalo
e chiamò in causa carote e cetrioli
impostori surrogati prestatisi a forme falliche
-Un noto matrimonialista scagionò i legumi
e disse... Oh! porco d'un cane, bastavano
delle foglie di tè, due limoni
e in aula tirare dalla tasca un uovo marcio
a incolparlo del tutto
----------------------------------------
Da:Avanguardie Irriverenti
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
wagena
Admin
avatar

Numero di messaggi : 393
Località : Zena dunde t'ae
Occupazione/Hobby : sbruggia e matasse
Umore : dipende da chi me gìa inturnu
Data d'iscrizione : 17.08.08

MessaggioTitolo: Re: QUANTI ANNI   Lun Lug 19, 2010 2:42 pm

Lucido conteggio , ci vedo un po' d'amarezza , poi nelle ultime tre strofe vedo due sorrisi . Piaciuta molto. Ciao Michael
Tornare in alto Andare in basso
http://oceanisocchiusi.spaces.live.com/
michael$anthers
Poeta
Poeta


Numero di messaggi : 1108
Data d'iscrizione : 11.06.10

MessaggioTitolo: QUANTI ANNI   Lun Lug 19, 2010 2:52 am

Ho il doppio degli anni
della vita massima
di un cane di buon padrone

Ho gli stessi anni di un mercante
tra l'avvio e l'arrivo
meno quelli di un bambino
al primo stupore

Ho gli stessi anni di un padre
che smette di esser figlio

Ho gli stessi anni della metà distanza
tra gli occhi e il tramonto
dietro l'ultima collina

Ho la stessa età di chi può anche arrendersi
e il doppio di chi spera senza affanni

Te lo dirò bambina mia
anche se il conto è facile
ho solo cinque anni in più del tuo sorriso
---------------------------------------------------
Da:Amori Scaduti Di Un Essere Qualunque
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: QUANTI ANNI   

Tornare in alto Andare in basso
 
QUANTI ANNI
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 28 di 28Andare alla pagina : Precedente  1 ... 15 ... 26, 27, 28
 Argomenti simili
-
» Smigol
» Io non dimentico
» Abito anni 50
» 2011 Walt Disney World compie 40 anni
» Quotazioni degli anni passati...

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
BestiarioPoetico :: LO SPECCHIO CHIAROSCURO :: PAGINE DI MICHAEL SANTHERS-
Andare verso: