BestiarioPoetico

Il Pensiero riflesso nello specchio oscuro
Gli animali e le figure nell'immaginario - Gli eventi e la memoria
Letteratura - Poesia - Arte - Filosofia - Etica - Bioetica
Miti e Leggende



 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
Mi piace pensar che qualcuno -girando e dell'altro cercando- curioso, per caso si trovi davanti una pagina, l'apra, la legga e qualcosa d'intenso rimanga, come quando si coglie al tramonto il colore del sole che muore, mai uguale, sapendo che solo di un attimo

Condividi | 
 

 LORO, LO SANNO

Andare in basso 
AutoreMessaggio
wagena
Admin
avatar

Numero di messaggi : 393
Localit : Zena dunde t'ae
Occupazione/Hobby : sbruggia e matasse
Umore : dipende da chi me ga inturnu
Data d'iscrizione : 17.08.08

MessaggioTitolo: LORO, LO SANNO   Sab Giu 26, 2010 8:05 pm


.
Son qui
protagonista di questo film dell'orrore
legato come Hannibal
in questa stanza angusta dipinta di nero
un'assurda trincea contornata da sacchi di sabbia
sono gentili
aragosta per cena , e un dolce delizioso
poi, mi hanno vestito a lutto
per me stesso
ma come stonano i bianchi
dei calzini che spuntano
del viso esangue
e del bersaglio appuntato sul petto
A quarantanove anni
devo morire
e ho scelto io
che mi spacchino il cuore
ho sempre avuto terrore delle iniezioni
e non volevo sentirmi puzzare di fritto
Durante questi venticinque di agonia
solo il braccio della morte
ha abbracciato la mia vita
scellerata
ho avuto molto tempo per pensare
al patrigno che mi ha violentato
alla droga che mi ha reso schiavo
alle rapine, al male causato
ho ucciso anche un magistrato
mentre stava giudicando i miei
primi ventiquattro maledetti anni
Ora
devo pagare
e hanno deciso che il prezzo la vita
le cinghie mi stringono
mi opprime l'attesa nel rito
burocratico che si compie
come una comunione
in pasto a una platea
col pollice verso
:
Mi si chiede ora
se ho qualcosa da dire
No
non voglio dire
non ho nulla da dire
cosa potrei dire
fuori chi mi vuole ancora bene
so che piange
so
che dei cinque fucili uno a salve
tanto perch non si sappia
chi l'assassino materiale
e siano salve le coscienze
di chi esegue
al pari dei voti segreti
delle giurie che han deciso
e negato la grazia,
per mi hanno concesso
gentilmente di morire sparato
Ora
il cappuccio nero
perch gli occhi
di un condannato
assassinato a sangue freddo
non si possono ricordare
Com' dolorosa questa attesa
trenta eterni secondi
fa pi male del piombo che trapassa
un pugno che si chiude, che si apre
e si richiude

Ecco
finita
sto viaggiando leggero
verso un altro giudizio
il Supremo
se ci sarai
Ti chieder soltanto

Perdona loro
perch
sanno
quello
che fanno
.
Tornare in alto Andare in basso
http://oceanisocchiusi.spaces.live.com/
 
LORO, LO SANNO
Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Preparazione delle opere
» Le colonie di gatti, i loro diritti e protezione
» Indovina Libro e Autore
» Aureole: le loro origini
» U

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
BestiarioPoetico :: SCIENZA FANTASCIENZA E FANTAPOLITICA :: Gli orrori del terzo millennio-
Andare verso: