BestiarioPoetico

Il Pensiero riflesso nello specchio oscuro
Gli animali e le figure nell'immaginario - Gli eventi e la memoria
Letteratura - Poesia - Arte - Filosofia - Etica - Bioetica
Miti e Leggende



 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
Mi piace pensar che qualcuno -girando e dell'altro cercando- curioso, per caso si trovi davanti una pagina, l'apra, la legga e qualcosa d'intenso rimanga, come quando si coglie al tramonto il colore del sole che muore, mai uguale, sapendo che è solo di un attimo

Condividi | 
 

 Ribalta

Andare in basso 
AutoreMessaggio
wagena
Admin
avatar

Numero di messaggi : 393
Località : Zena dunde t'ae
Occupazione/Hobby : sbruggia e matasse
Umore : dipende da chi me gìa inturnu
Data d'iscrizione : 17.08.08

MessaggioTitolo: Ribalta   Sab Ott 10, 2009 5:51 pm




Tutte le sere tirava le funi ormai lise ed apriva il pesante sipario
di un rosso scarlatto ormai smunto
intriso di odore di fumo
.
.
..
Nel vecchio camerino affollato di costumi ammucchiati, sceglieva e indossava i vestiti ormai logori e le maschere di vecchie commedie, allo specchio si truccava e appariva sul palco ora donna, ora fanciullo, ora vecchio , ora santo, ora puttana.
Recitava per sé ogni sera una commedia inedita, prendendo e mescolando pezzi di altre commedie già scritte e ormai obsolete, così andava avanti per ore rivolto a una platea deserta, immaginando il pienone e i profumi delle signore ingioiellate avvolte in stole di piume di struzzo e delle gardenie all'occhiello degli accompagnatori con la sciarpa bianca e le scarpe di vernice..
.
Alla fine della rappresentazione scendeva dal palco, sudato e quasi esausto, ma soddisfatto di sè, si sedeva in prima fila, sempre la stessa poltrona dispari, e si spellava le mani in un lunghissimo applauso, gridando con voce rauca
.
beneeeeeeeee, bravoooooooo, biiiiiiiiiis!!!
.
Quella sera, così immedesimato nel suo ruolo, non sentì nemmeno il rumore delle ruspe, nè aveva letto i cartelli fosforescenti apposti qualche giorno prima sugli ammalorati muri esterni. Era sempre stato un po' distratto.
.
Quando il maglio gli arrivò addosso, spappolandolo, indossava già il sudario della parte del poverocristo nella commedia in onda.
.
Nessuno seppe mai della sua fine, nessuno lo cercò tra le macerie, che nella vita reale , per chi lo conobbe veramente, era già da tempo morto e seppellito.
.
Torna in alto Andare in basso
http://oceanisocchiusi.spaces.live.com/
 
Ribalta
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
BestiarioPoetico :: LO SPECCHIO CHIAROSCURO :: PAGINE SURREALI, INCUBO,MISTERO-
Andare verso: